6.5 C
Abruzzo
lunedì, Maggio 23, 2022
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoLa Provincia di Teramo incontra Valle Castellana: i lavori concordati

La Provincia di Teramo incontra Valle Castellana: i lavori concordati

Ultimo Aggiornamento: martedì, 11 Gennaio 2022 @ 14:19
Il presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura ,e il dirigente delle opere pubbliche, Francesco Ranieri, questa mattina, hanno incontrato gli amministratori di Valle Castellana: il sindaco Camillo D’Angelo, accompagnato dall’assessore Battista Caterini.
Dopo un’esame di tutti i finanziamenti destinati al comune montano è stato definito un cronoprogramma delle opere sulla base delle priorità e e delle esigenze rappresentate dagli amministratori locali.
Si interviene subito, quindi, sulla strada per Vallenquina che presenta situazioni al limite della transitabilità poi sulla provinciale 49 nel tratto Pietralta-Valle Castellana per una spesa complessiva di circa 250 mila euro.
“Il confronto con gli amministratori locali è risolutivo rispetto alla programmazione dei lavori – dichiara Diego Di Bonaventura – la conoscenza dei luoghi e delle circostanze sociali specifiche di una comunità sono fondamentali e devono entrare nella valutazione dei croprogrammi delle opere già finanziate. Oggi abbiamo ragionato solo di opere già finanziate, non libri dei sogni, altri fondi sono previsti per questo territorio con gli stralci Anas che hanno priorità quattro e sono ancora in valutazione”.
A Valle Castellana inoltre, con i Fondi del cratere nevoso, sono già stati destinati altri 2 milioni di euro: 1 milione e 500 mila euro per il cosiddetto “anello della Montagna dei fiori” e 500 mila euro per la provinciale 53; bisogna aspettare l’ordinanza commissariale che trasferisce ufficialmente i finanziamenti alla Provincia per far partire le progettazioni.
In quota parte, inoltre, il Comune beneficerà dei fondi per le aree interne (Presidenza del Consiglio dei Ministri Coesione Territoriale) e quelle del Piano ponti (Ministero infrastrutture): in questo caso si tratta di una programmazione pluriennale che entro la fine del 2022 dovrà vedere realizzati i primi stralci.

 

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'