Alba Adriatica, la giunta approva il bilancio di previsione: scelte imposte dall’emergenza

Alba Adriatica. Ri-emergere dall’emergenza. Insieme. E’ questo lo spirito che connota il bilancio di previsione del Comune di Alba Adriatica approvato ieri dalla giunta comunale. Lo strumento economico e finanziario, inevitabilmente, non può non tenere conto di quelle che sono le emergenza del momento e le incertezze legate a quelle che poi saranno le iniezioni che dovranno arrivare dallo Stato.

 

Per quanto concerne le scadenze tributarie, l’esecutivo ha deciso di sospendere e prorogarle nel tempo, mentre è stata confermata l’applicazione dell’imposta di soggiorno al pari delle altre municipalità costiere. “Con questo spirito”, sottolinea Simone Pulcini, assessore con delega alle finanze, “abbiamo condiviso, rendendo partecipi tutte le forze consiliari, l’intero impianto del bilancio di previsione 2020-2022, analizzandone presupposti e prospettive.

Nella piena consapevolezza che momenti straordinari di difficoltà richiedano prove straordinarie di responsabilità abbiamo aperto al confronto con le minoranze prima di approvarlo in giunta”.

L’impianto complessivo. Le coordinate su cui si fonda la nuova programmazione, che mai come oggi vede il campo minato da molteplici punti interrogativi, sono rintracciabili nella necessità di assicurare il massimo grado di operatività all’Ente, anche e soprattutto nella gestione dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica; nella volontà di garantire il più ampio respiro possibile ai cittadini ed alle categorie produttive in materia contributiva; e nell’ambizione di riservare auspicabili margini di investimento in servizi, infrastrutture ed opere pubbliche per evitare lo stallo completo dello sviluppo cittadino.

Le priorità. “In attesa di rendere pubbliche tutte le azioni inserite nella prossima programmazione e di conoscere gli ulteriori ed indispensabili interventi dello Stato centrale a tutela dei flussi di cassa e degli equilibri di bilancio”, prosegue Pulcini,” ciò che fin da subito deve essere chiaro ai cittadini è che abbiamo concertato insieme a tutti i gruppi rappresentati in Consiglio i criteri e le azioni, di carattere economico e non, utili al governo dell’emergenza sociale che stiamo attraversando. Tra le misure economiche, si è deciso di rafforzare le dotazioni finanziarie a disposizione dei nostri servizi sociali dando priorità a misure di solidarietà alimentare ed abitativa.

Scadenze tributarie. Concordando il percorso con le opposizioni, è stata decisa la sospensione e la proroga di tutte le scadenze tributarie per l’anno 2020. Tra queste TOSAP e ICP (saldo in un’unica soluzione con scadenza iniziale prevista il 30 aprile, già prorogata al 30 giugno, sarà nuovamente prorogata fino al 31 agosto), TARI (inizialmente previsto il saldo in due soluzioni con scadenze fissate al 31 maggio e 30 novembre, sarà data la possibilità di pagare in modo diluito fino ad un massimo di 6 rate con scadenze prorogate al 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre, 31 dicembre). IMU e TASI (il cui saldo è normalmente previsto in due soluzioni scadenti il 16 giugno ed il 16 dicembre la cui proroga a novembre è stata già annunciata dal Governo in attesa del relativo Decreto).  Ovviamente, il discorso delle scadenze tributarie potrebbe anche subire delle modifiche qualora dal Governo arrivassero forme più flessibili.

L’amministrazione ha poi deciso di confermare l’applicazione dell’imposta di soggiorno per il 2020 come convenuto con gli altri comuni del litorale

 

Opere pubbliche. Massima condivisione con i componenti del Consiglio Comunale anche in merito alle opere pubbliche per l’anno 2020 secondo lo schema del piano triennale e nei limiti della capacità di investimento che l’Ente riuscirà ad esercitare nel rispetto degli equilibri economico-finanziari.

“Quanto anticipato”, chiude l’assessore al bilancio, “rappresenta solo un’anteprima sintetica, e chiaramente non esaustiva, del contenuto del prossimo bilancio triennale. La programmazione 2020 impone cautela e costante vigilanza sull’andamento delle previsioni, instancabile percezione del grido d’allarme proveniente da diversi settori del nostro tessuto sociale, economico e produttivo ed un prezioso lavoro di squadra che riconnetta amministrazione e categorie, ambito pubblico ed ambito privato, per tentare di uscire vincenti da questa contingenza storica senza pregiudizio allo sviluppo della città”.

La seduta consiliare per l’approvazione del bilancio, così come comunicato dal sindaco in serata, è prevista per il prossimo 24 aprile alle ore 11.

 

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.