-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giulianova, game over per Unica Beach? Branella chiede confronto con Chiodi

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 12:22

Giulianova. “La lunga storia di Unica Beach sembra proprio arrivare al capolinea, con un cerchio che si stringe sempre di più…come un cappio. Inizialmente promossa dallo stesso Sindaco è divenuta da subito una vicenda intrisa di misteri, interessi politici e personalistici”.

Lo ha dichiarato il presidente di Unica Beach, Giusy Branella, spiegando che i “primi indiziati come oppositori i maggiori imprenditori della città, gli stessi che da questo progetto ne trarrebbero al contrario, solo vantaggi. E come coerenza vuole, hanno smentito,e non soltanto, hanno anche rilasciato dichiarazioni di appoggio. Presidente della Consulta al Turismo: favorevole. Le attività vicine alla spiaggia sud del porto, Up And Down e Canottieri: favorevoli. Presentato il progetto in Commissione urbanistica, assemblea pubblica al cospetto di un Consigliere Regionale Pierpaolo Pietrucci e di alcuni cittadini, interrogati per ben 4 volte di seguito, i Consiglieri di maggioranza e opposizione non hanno espresso motivazioni contrarie. Eccetto Laura Ciafardoni che però ne ha motivato la posizione. Forza Italia e M5S: Favorevoli. Gabriele Filipponi, Fabio Ruffini e il Presidente del Consiglio Comunale (PD): favorevoli. Chi dunque è così ostile al progetto di Pet-Therapy, tanto da essere irremovibilmente contrario? Indiscrezioni hanno indicato la Consigliera PD Adalberta Chiodi, sorella della proprietaria del negozio di articoli per animali. La stessa più volte sollecitata ad un confronto pubblico, di smentita o conferma, si è data ‘alla macchia’, nascondendosi in un silenzio più che sospetto. Se le indiscrezioni sono mendaci sarebbe più che doverosa una smentita, ma ciò non è avvenuto. Doverosissimo da parte della sottoscritta quindi, un approfondimento dei fatti. Una storia annosa, che già dall’inizio ha posto dubbi, domande e sospetti, non può concludersi senza scoprire tutte le carte. E forse siamo giunti al nocciolo. Tra tutti siamo giunti a chi potrebbe davvero avere interessi sulla spiaggia ‘per cani’? per ora solo indicazioni generiche che potrebbero apparire come illazioni ma che sempre di più diventano terribilmente veritiere alla luce del comportamento e dell’assenza di smentite da parte della Consigliera figlia dell’ex presidente dell’unione PD, nonché gestore del campetto di atletica leggera e sorella della proprietaria di un negozio per animali”.

Giusy Branella ha chiesto un confronto pubblico di chiarimento. “E’ così ‘scomodo’ da accettare da parte della consigliera che dichiara di avere una “comunione d’intenti” e di proporre più aree dedicate agli animali? Favorevole o contraria? Si dice che sia contraria. Se lo è lo dichiari pubblicamente altrimenti, in assenza di smentite o di confronti pubblici, organizzeremo una manifestazione di protesta per l’8 maggio in occasione del pet-running organizzato proprio dalla famiglia Chiodi. Protesta a cui invito tutte le forze di opposizione da Forza Italia con Jwan Costantini ai M5S con Margherita Trifoni e tutti quelli che si oppongono ai conflitti di interesse tra pubblica amministrazione e privati (parenti e conoscenti), chiunque non vuole perdere Unica Beach si unisca alla protesta nei confronti di una consigliera PD che , fino a quando non da smentita e non accetta il confronto diretto con me, desta solo sospetti di conflitti d’interesse. Ci sono dettagli che hanno inizio ancor prima dell’inaugurazione della Unica Beach e di cui intendo mettere a conoscenza l’opinione pubblica, tirando in ballo nomi di ex consiglieri, usciti dalla porta , e rientrati dalla finestra e dalla porta di servizio”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate