-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, sì del consiglio comunale al completamento del metanodotto

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 13:02

Teramo. Con 25 voti favorevoli (maggiranza e Pd), un astenuto (Pomante) e uno contrario (Movimento 5 Stelle), si è conclusa questa mattina in consiglio comunale la discussione sul completamento del metanodotto che, partendo dalla centrale di stoccaggio del gas di Cellino, potrà, dunque, passare sul territorio comunale teramano.

La querelle era inziata alcuni giorni fa durante l’incontro della Commissione urbanistica, nella quale le forze di opposizione avevano espresso delle perplessità sul modus operandi dell’amministrazione comunale. Secondo il consigliere pentastellato Fabio Berardini, infatti, il Comune di Teramo non avrebbe richiesto alcuna opera pubblica in compensazione alla società privata che realizzerà l’impianto. Così questa mattina in consiglio, dopo aver rigettato la possibilità di organizzare un nuovo incontro in commissione per approfondire la questione, si è passati alla discussione prima della votazione finale.

L’assessore all’urbanistica Mario Cozzi ha ribadito l’importanza di velocizzare la procedura per attuare un’opera strategica a livello nazionale. “Operando sempre nella massima trasparenza, oggi ne approviamo la conformità urbanistica”, ha detto Cozzi in relazione al completamento della struttura, rimandando ad una successiva fase la discussione riguardo alla compensazione e ai diritti Cosap “previsti per norma”.

L’appoggio alla realizzazione dell’opera arriva anche dal Pd che ha presentato degli emendamenti riguardanti le indennità compensative, fatti propri dalla maggioranza la quale poi li ha resi parte della delibera. Dal capogruppo Manola Di Pasquale è arrivato l’invito alla giunta a condividere con il consiglio “il cosa e come utilizzare il ristoro dovuto per la concessione comunale all’impresa privata”, optando o per un contributo economico, o per la realizzazione di opere pubbliche nelle zone interessate dal passaggio del metanodotto o anche per la fornitura di metano da destinare agli asili nido e alle scuole materne comunali.

Dal dibattito è emerso anche che durante la realizzazione del primo tratto dell’opera non era stato chiesto alcun onere, per cui il consigliere di Futuro In, Vincenzo Falasca, presidente della Commissione urbanistica, si è impegnato ad inoltrare una formale richiesta alla società, assicurando ulteriori approfondimenti in relazione alla compensazione, prima che la giunta vada ad affrontare la questione con l’impresa.

APPROVATE DUE MOZIONI DEL M5S. Sono state approvate all’unanimità due importanti mozioni di indirizzo presentate dal Movimento 5 Stelle per il miglioramento dei servizi ai cittadini: a partire dal prossimo marzo, il Comune di Teramo istituirà una sezione sul proprio sito web dove verranno caricate le riprese dei Consigli Comunali che saranno disponibili in qualsiasi momento per tutti i cittadini.

Inoltre, prossimamente saranno installate delle nuove biciclette (sia a pedalata assistita e sia a pedalata classica) e saranno rivisti i criteri per il noleggio delle stesse in modo da dare la possibilità a tutti i turisti che si recano a Teramo di usufruirne.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate