Sant’Omero, Festival del Teatro Comico. Le tre serate: c’è anche Teo Teocoli VIDEO

Sant’Omero. La tradizione dedicata al cabaret e alla comicità. Nata in tempi non sospetti, ma riproposta cercando di introdurre elementi di novità, mantenendo fede alla fruizione gratuita degli spettacoli.

 

Ed è un cartellone di assoluto livello quello allestito per l’edizione 2018 del Festival del Teatro Comico, rassegna in programma a Sant’Omero che si articolerà in tre serate, dal 22 al 24 agosto prossimi. La rassegna, evento di punta nel cartellone estivo allestito dal Comune di Sant’Omero, è stata illustrata nel dettaglio e nelle finalità questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella nuova sede dell’Unione dei Comuni.

Presenti il sindaco Andrea Luzii, il presidente dell’Unione Angelo Panichi, l’assessore Adriano Di Battista e Alex De Palo, direttore artistico della rassegna e conduttore delle tre serate. Di certo l’impegno degli organizzatori, visti anche gli artisti, è sicuramente significativo. Comici del pedigree indiscutibile, tra i quali brilla per carriere e per fama Teo Teocoli, che chiuderà la rassegna il 24 agosto. Tutti gli spettacoli, con inizio alle 21.30, si terranno in piazza De Curtis e, come detto, saranno tutti gratuiti.

La rassegna è stata promossa dal Comune di Sant’Omero in collaborazione con la Fondazione Culturale Val Vibrata e la Pro-loco di Sant’Omero, che assicurerà un corner dedicato alla gastronomia a ridosso della piazza degli spettacoli.

Le tre serate. Mercoledì 22 agosto: Alberto Farina, Gianni Astone; giovedì 23 agosto: Giovanni Cacioppo, Oscar Biglia; venerdì 24 agosto. Teo Teocoli & Band. Le serate saranno arricchite da una video cartolina di promozione del territorio (anche da un video-sigla), e nella piazza degli spettacoli saranno allestiti anche tre maxi-schermo per le proiezioni live delle performance degli artisti.

“ La qualità degli artisti che si esibiranno a Sant’Omero”, sottolinea il sindaco, Andrea Luzii, “ testimonia la bontà del lavoro di tutti coloro che hanno lavorato al progetto. Dal nostro punto di vista, oltre a rinnovare la tradizione che Sant’Omero ha con il cabaret e il teatro comico, la rassegna rappresenta un momento di promozione per la nostra cittadina e per tutta la Val Vibrata in un momento di massima affluenza turistica sul litorale”.