Fano Adriano, Vanessa Gravina legge Zilli a cento anni dalla nascita

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 5 Agosto 2021 @ 14:59

Una serata che si preannuncia incantevole e intima nella meravigliosa cornice dell’Eremo dell’Annunziata di Fano Adriano, sabato 7 agosto alle 21,15 per ricordare Don Giuseppe Zilli a 100 anni dalla nascita dell’illustre fanese (l’eremo sarà raggiungibile esclusivamente in navetta con partenza da piazza S. Pietro a Fano alle ore 20,15).

“La figura di Don Giuseppe Zilli mi ha conquistata pe la sua libertà e apertura di pensiero” afferma il Presidente della Fondazione Tercas Tiziana Di Sante, ente promotore del Premio giornalistico “una visione lungimirante e illuminata che si colloca perfettamente nelle linee programmatiche della Fondazione.”

Diversi ospiti lo ricorderanno sia nella sua vita di giovane fanese, sia dal punto di vista professionale, come direttore illuminato che portò Famiglia Cristiana a conoscere una delle stagioni più floride della sua storia, con una forte fidelizzazione dei lettori e con un profondo radicamento nella società.

“Sarà un racconto a più voci” racconta Gianfranco Manetta regista della serata “interverranno ospiti insigni come don Antonio Rizzolo direttore di Famiglia Cristiana, S.E. il Vescovo della diocesi di Teramo-Atri Lorenzo Leuzzi, Carlo Bertotti di Fano Adriano che ne racconterà gli anni nel paese, don Stefano Stimamiglio dell’associazione Don Giuseppe Zilli per la famiglia e le comunicazioni sociali, sempre evidenziando la grandezza di quest’uomo nella veste privata e in quella pubblica”. 

Durante la serata l’attrice Vanessa Gravina, accompagnata dal maestro Arturo Valiante al pianoforte, leggerà alcuni brani tratti dal volume di Zilli “La Parrocchia di Carta”, che faranno da intercalare alle testimonianze degli ospiti come i due Cinegiornali storici dell’Istituto Luce.

La serata si chiuderà con la presentazione del Premio “Giuseppe Zilli per il giornalismo” che vedrà la sua prima edizione nel 2022 “Il Premio” spiega Simone Gambacorta che ne è il Direttore “prende ispirazione da Zilli simbolo ed esempio di un giornalismo colto, responsabile e deontologicamente rigoroso. Noi cercheremo di fare un buon lavoro e sabato la serata a lui dedicata segna il primo passo di una lunga strada da percorrere insieme”.

Il Premio, promosso e sostenuto dalla Fondazione Tercas, sarà riconosciuto dall’Ordina dei Giornalisti “Zilli è riuscito in quello che oggi sembra un sogno con 2 milioni di copie vendute” dichiara Stefano Pallotta presidente OdG Abruzzo “ha fatto di Famiglia Cristiana un giornale veramente rivolto a tutti grazie ad una apertura mentale per l’epoca impensabile. La sua celebrazione come giornalista è importante perché è paradigma di riferimento per il giornalismo e la sua evoluzione”