-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Turismo sostenibile e il ruolo delle città del buon vivere: tavola rotonda a Controguerra

Ultimo Aggiornamento: martedì, 10 Aprile 2018 @ 10:52

Controguerra. Il turismo sostenibile, il ruolo delle città del buon vivere. E’ il tema dell’iniziativa in programma sabato 14 aprile, dalle 9.30, nei locali dell’enoteca comunale di Controguerra.

 

Momento di confronto e di analisi promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione nazionale “città slow”.

 

La tavola rotonda organizzata e curata dal consigliere comunale Fabrizio Di Bonaventura è stata inserita nel programma delle iniziative per favorire sul territorio una dialettica tra le realtà istituzionali, imprenditoriali del settore turistico, e non solo. Il tutto per far si che si possa adottare una progettualità ed una programmazione strategica che veda sempre più protagonista la crescita dei settori produttivi di eccellenza. Promuovere e attivare una fitta rete tra gli attori del territorio con l’obiettivo di creare una nuova progettualità, potrebbe essere il mezzo per avviare una crescita mirata che porti dei benefici economici e sociali e potrebbe creare nuove opportunità per la collettività.

“Proprio in questi giorni”, sottolinea Fabrizio Di Bonaventura, si darà il via al programma Adrion (acronimo di Adriatico-Ionio) che è il programma di cooperazione territoriale europea transnazionale che coinvolge 4 stati membri Ue – Italia, Slovenia, Croazia, Grecia – e 4 Paesi Ipa (cioè in fase di pre-adesione all’Unione europea): Albania, Serbia, Montenegro, Bosnia Erzegovina. Il Programma Adriatico-Ionio ha l’obiettivo di supportare la Strategia europea per la regione Adriatico-Ionica (Eusair). I quattro obiettivi tematici, da raggiungere attraverso progetti che coinvolgano Regioni di almeno tre Stati, sono: Regione innovativa e intelligente; Regione sostenibile; Regione connessa; una migliore governance per Eusair.

Con il secondo bando, che sarà aperto dai primi di aprile a giugno, saranno messi a disposizione fondi europei per circa 35 milioni di euro.  Le proposte di progetto potranno essere candidate da promotori pubblici o privati dei Paesi beneficiari, e cioè le Regioni Adriatico-ioniche dell’Italia, Slovenia, Croazia, Grecia e – per i Paesi non Eu – Albania, Bosnia Herzegovina, Montenegro, Serbia.

 

A tal proposito sono molto felice che Lodovico Gherardi, membro dello Steering Commitee e Scientific Board di Bruxelles di ritorno dal Meeting di Matera, abbia accettato di partecipare all’iniziativa per parlarci del Bando che è in via d’uscita e credo che sarà un ottima opportunità per il territorio poter sfruttare questo momento di dialogo al fine di poter valutare se mettere in campo una progettualità nell’ambito del turismo sostenibile, delle industrie culturali e creative e della promozione delle aree interne in raccordo con la costa; ma anche alle attività di protezione dell’ambiente e del territorio, come le azioni per mitigare le conseguenze di calamità naturali o per ridurre l’inquinamento”.

Il programma dell’iniziativa prevede la partecipazione di: Franco Carletta Sindaco del Comune di Controguerra, Pasquale Cantoro Presidente del Gal Terre Verdi Teramane, Davide Calcedonio Di Giacinto Presidente dell’Associazione ARCO Adriatico Ionico, Giammarco Giovannelli Presidente di DMC Hadriatica, Gloriano Lanciotti Presidente della Camera di Commercio della Provincia di Teramo, Robert Verrocchio Sindaco del Comune di Pineto, Francesco Mastromauro Sindaco del Comune di Giulianova, Dino Pepe Assessore Agricoltura Regione Abruzzo. Ospiti di eccezione Pier Giorgio Oliveti Direttore dell’Associazione Nazionale delle Città Slow e Lodovico Gherardi Membro dello Steering Commitee e Scientific Board di Bruxelles.

 

 

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate