Nereto, maltrattamenti in famiglia: figlio violento riportato in carcere

Nereto. E’ durata poche ore la libertà di M.S. 47 anni di Nereto, finito in carcere qualche settimana fa per maltrattamenti in famiglia ai danni degli anziani genitori.

 

I carabinieri della locale stazione, infatti, in applicazione di una misura cautelare, hanno nuovamente arrestato l’uomo e condotto nel carcere di Rieti.

Il precedente. Il 47enne, all’inizio dell’anno, in preda ai fumi dell’alcol facendo visita ai genitori aveva avuto una discussione e al culmine della quale li aveva aggrediti, in maniera particolare il padre, medicato poi al pronto soccorso. L’uomo era stato dapprima ammesso alla detenzione domiciliare e poi richiuso nel carcere di Rieti dopo l’udienza di convalida.

 

Nella ultime ora ha ottenuto, attraverso il pronunciamento del tribunale del Riesame, la scarcerazione, facendo ritorno a casa della compagna. Nel frattempo, però, il pm ha richiesto una nuova misura cautelare, accordata dal gip Marco Procaccini, e poi eseguita dai carabinieri di Nereto, che hanno riportato il 47enne nel carcere di Rieti.