Pescara, torna la festa sul mare con ‘Samsara’

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 8 Giugno 2018 @ 23:33

Pescara. Torna ‘Samsara’ ad aprire l’estate in riviera: musica e festa all’Arena del Mare domani, sabato 9 giugno a partire dalle ore 18:00, con musica dal vivo e dj set e gran finale con fuochi pirotecnici.

L’evento, che si rinnova per il secondo anno consecutivo, è stato presentato dall’assessore al Turismo e Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi, con il presidente della Commissione Turismo Riccardo Padovano e il comandante della Capitaneria di Porto, Enrico Macrì.

“Si comincerà con la musica all’Arena del Mare”, illustra l’assessore Cuzzi. “Dalle ore 18 si esibiranno Dj e gruppi alle 20 ci sarà un gruppo rap e dalle 20,45 circa sul palco tornerà Samsara di Marco Giorgino e Carlo Sazio, riproponendo un gemellaggio in musica con Gallipoli che l’anno scorso è stato una vera rivelazione e ha fatto ballare migliaia di giovanissimi. Uno spettacolo che torneremo a condividere con Radio Parsifal che è partner dell’evento, altri Dj della costa abruzzese”.

“La novità di quest’anno è la scelta di fare i fuochi sulla diga foranea”, annuncia il presidente della Commissione Turismo, Riccardo Padovano. “Una scelta simbolica per dare un segnale positivo per il porto, con il taglio della diga si accorciano le distanze con una infrastruttura che Pescara aspetta da troppo tempo, anche una scelta che rende più sicuro lo spettacolo e anche più visibile da gran parte della riviera e questa potrebbe essere anche una prova generale per le altre feste sul mare”.

“Ci stiamo organizzando con le attività istituzionali e arriviamo al traguardo dell’inizio stagione balneare con una pianificazione già pronta per i servizi di competenza per la salvaguardia della vita umana in mare”, così il comandante della Capitaneria di Porto, Enrico Macrì.

 

“Così come per il comparto navale e i servizi a terra del nucleo operativo demanio marittimo, che prevedono la presenza di una pattuglia quotidiana lungo i litorali cittadini, in sinergia con le altre forze di polizia. Un controllo che parte con questa festa che si svolge su aree demaniali e che ci vede pronti sia con vigilanza a mare, sia durante la fase dei concerti nell’Arena del Mare e dei fuochi che per la prima volta si svolgeranno sulla diga. Sarà una bella sperimentazione con una maggiore zona di sicurezza al largo”.