Pescara, parte lo screening covid per la polizia penitenziaria del San Donato

Pescara. Partito oggi lo screening Covid per i lavoratori del carcere di Pescara.

A riferire la comunicazione della direzione del San Donato è Ruggiero Di Giovanni, segretario regionale Uil-Pa, che ribadisce “l’importanza dei test periodici ai lavoratori della Polizia Penitenziaria proprio per ridurre il rischio di focolai di coronavirus all’interno degli istituti di pena.

“Il pensiero”, prosegue il sindacalista, “va alla Casa di Reclusione di Sulmona ed all’elevatissimo rischio di contagio al quale sono attualmente sottoposti i poliziotti penitenziari sulmonesi, costretti adesso a lavorare – loro malgrado – a stretto contatto con detenuti risultati positivi al covid19.

“Al momento siamo quindi soddisfatti dell’avvio dello screening in via San Donato, ma
ancora increduli sulle modalità con la quale è stata gestita la prevenzione e la tutela della salute dei lavoratori nel carcere di Pescara”, conclude Di Giovanni.