Chieti, sopralluogo ex Maccarone. Rispoli e Zappalorto: ‘Subito messa in sicurezza e manutenzione verde’

Chieti. Nella mattinata di oggi gli assessori al Verde e ai Lavori pubblici Chiara Zappalorto e Stefano Rispoli hanno effettuato un sopralluogo in località Filippone, all’interno della proprietà comunale dell’ex Maccarone.

“Con alcuni residenti siamo andati a verificare lo stato della proprietà che si trova proprio in mezzo alle palazzine popolari – riferiscono gli assessori Zappalorto e Rispoli – La prima cosa da fare e per cui abbiamo già attivato gli uffici è la bonifica dall’eternit presente in alcune tettoie di locali di servizio alla casa, dotata di un ampio spazio verde con diversi alberi da frutto e vegetazione su cui va fatta manutenzione perché invade spazi esterni alla proprietà e crea disagi alle abitazioni circostanti. L’immobile è evidentemente lesionato e in abbandono da anni, ma rappresenta uno spazio prezioso per il quartiere, che non ha né aree verde, né luoghi di aggregazioni.

Ci confronteremo con gli uffici tecnici e con la Giunta per cercare di capire come agire per valorizzarlo e aprire un percorso che consenta il recupero e la rigenerazione di quei luoghi, da tempo messi in vendita, ma ad oggi ancora nel patrimonio dell’Ente. La chiave potrebbe essere la riqualificazione delle periferie, ma verificheremo se ci sono anche altre possibilità di intervento per poter agire e togliere dal degrado quella porzione di patrimonio pubblico.

La zona ha anche un enorme bisogno di parcheggi, stiamo a tale proposito vagliando alcune possibilità di recuperare spazi da destinare a stalli a servizio sia dei residenti che dei frequentatori delle varie vie del quartiere”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.