Chieti, carenza idrica: l’amministrazione incontra i cittadini

Chieti. Nella mattinata di oggi il sindaco Diego Ferrara ha incontrato una rappresentanza dei cittadini di Chieti Scalo e degli studenti del Liceo scientifico Masci, interessati dai disagi per la mancanza dell’acqua. All’incontro erano presenti il vicesindaco Paolo De Cesare, l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Rispoli e il consigliere Luigi Febo.

“Abbiamo ascoltato e preso atto ufficialmente dell’acuirsi dei problemi che la parte bassa della città vive da mesi – riferiscono il sindaco e i rappresentanti dell’Amministrazione – I cittadini ci riferiscono che nei condomini nella zona centrale di Chieti Scalo i piani alti sono senz’acqua da 60 ore, una situazione che non è vivibile e che cozza con la difficile situazione che stiamo vivendo per il Covid, che punta proprio sull’igiene per la migliore prevenzione del virus. Abbiamo convocato per domattina i vertici Aca e la struttura comunale per un incontro, in modo di fotografare la situazione, analizzare le criticità e le possibili soluzioni praticabili, renderci conto di quelli che sono i reali tempi di soluzione di un problema che non può restare tale.

Ai cittadini abbiamo assicurato la nostra piena vicinanza e iniziative concrete, perché chi si trova senza flusso idrico abbia l’indispensabile per la vita quotidiana. Con i tecnici valuteremo le possibilità di intervento in base anche alle competenze comunali, non escludendo il ricorso alle autobotti per rifornire chi non ha l’acqua in casa; all’Aca ribadiremo l’estrema urgenza di condividere un percorso che assicuri il servizio a tutti e che dia un orizzonte anche a lungo termine a quello che è un problema strutturale della rete, oltre che un disagio serio”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.