- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
martedì, Luglio 5, 2022
HomeAperturaBasket, Roseto rischia di buttarsi via ma poi batte Torrenova: avvio ok...

Basket, Roseto rischia di buttarsi via ma poi batte Torrenova: avvio ok nei playoff

Ultimo Aggiornamento: domenica, 15 Maggio 2022 @ 19:49

LIOFILCHEM ROSETO – FIDELIA TORRENOVA 66-60 (19-12; 24-7; 12-21; 11-20)

ROSETO: Gaeta n.e, Zampogna n.e, Di Emidio 3, Bassi 4, Mei 9, Ruggiero 3, Pastore 11, Amoroso 8, Mraovic n.e, Nikolic 21, Serafini 7. Coach Danilo Quaglia

TORRENOVA: Zanetti 11, Galipò 5, Bianco 5, Farina n.e, Bolletta 8, Perin 9, Tinsley 7, Saccone n.e, Nuhanovic, Vitale 5, Zucca 10. Coach Maurizio Bartocci

Note: tiri da due Roseto 14/36, Torrenova 15/29. Tiri da tre 9/28, 9/29. Tiri liberi 11/16, 3/4. Rimbalzi 45 (28+17), 32 (27+5)

La Liofilchem Roseto rischia di perdere una gara già vinta ma due triple di Mei evitano la clamorosa rimonta. Buona la prima nei quarti di finale dei play-off di B al PalaMaggetti per la squadra di Quaglia, che batte 66-60 la Fidelia Torrenova. I biancazzurri dominano per quasi tre quarti del match, conducendo di ventotto lunghezze al 28’ ma gli ospiti riescono clamorosamente a tornare sul -5 a 2’30” dal termine.

Polveri bagnate in avvio di gara, con gli ospiti che trovano i primi punti con Zucca dopo 1’; bisogna attendere un altro giro di lancette per la replica rosetana con Pastore. Ancora parità dopo le triple di Tinsley e Serafini, mentre il primo vantaggio locale è siglato da Nikolic. Perfetto equilibrio anche al 5’ sul 10-10. Subito dopo arriva il primo allungo biancazzurro con due canestri di Nikolic e una bomba di Pastore che lanciano i ragazzi di Quaglia sul 17-10. Non basta un time-out richiesto da Bartocci per arrestare Nikolic, che supera la doppia cifra personale andando a schiacciare per il +9. Le difficoltà offensive dei siciliani proseguono fino al timbro di Tinsley a 30” dal termine del primo quarto, che si chiude sul 19-12.

Bomba di Mei nelle prime battute del secondo periodo per il +10 Liofilchem; la risposta arriva con Zanetti allo scoccare del 12’ sempre dalla lunga distanza. Torrenova prova a mantenersi a galla fino ad una nuova accelerazione dei biancazzurri che portano a quattordici le lunghezze di vantaggio poco secondi dopo il 15’, sul 31-17 con un convincente Bassi. Roseto continua a dilagare con un 2+1 di Amoroso, che mette a segno i primi punti della sua gara, e poi con un arresto e tiro di Pastore. I siciliani ritrovano la via del canestro con Galipò ma Nikolic e Amoroso continuano a colpire portando a ventiquattro i punti di distacco fra le due squadre, con i padroni di casa che iniziano a permettersi il lusso di regalare spettacolo a costo di rinunciare a soluzioni più agevoli. Si rientra negli spogliatoi sul 43-19, con la gara che sembra già virtualmente nelle mani dei rosetani.

La musica non cambia alla ripresa del match, con la Liofilchem che continua a surclassare gli avversari, riuscendo ad estendere ulteriormente il divario, seppur lievemente. 46-23 il parziale al 25’ dopo due liberi di Zucca. Roseto vola sul +28 al 28’ con la tripla di Mei e il sigillo di Amoroso. A questo punto però i rosetani provano a gettarsi via, tentando un clamoroso harakiri. Torrenova cerca di non alzare totalmente bandiera bianca ma pare faticare a ridurre le distanze: dopo aver subito sette punti di fila, pur mantenendo un apparentemente rassicurante +21, il coach rosetano Quaglia prova a mantenere alta la carica dei suoi chiamando time-out. L’interruzione però serve a poco perché i padroni di casa continuano a giocare in maniera sciagurata il minuto che rimane del terzo quarto che si chiude sul 55-40.

Nei primi due minuti della frazione finale, Torrenova spreca altre opportunità per assottigliare il gap fino alla tripla di Ruggiero (fin lì a secco) che interrompe un parziale di 0-12 in favore ospite. Il quintetto di Bartocci torna però a spaventare i biancazzurri con altre due triple di Bianco e Galipè, poi con una penetrazione di Perin che portano il punteggio sul 58-48 a 6’30” dalla fine. Roseto sembra letteralmente sotto shock e Bianco dopo aver catturato un rimbalzo d’attacco sigla il -8. 58-50 al 35’ e palla in mano Torrenova. Ci pensa Mei a dare ossigeno con una bomba provvidenziale. Perin e Bolletta pescano dal cilindro altri due siluri dalla lunga distanza: 61-56 a 2’30” dal termine. L’uomo della provvidenza per Roseto in questa serata è ancora Mei, al cui missile ribatte Zucca questa volta da due. La Liofilchem inizia l’ultimo minuto con sei punti e il possesso da amministrare. Amoroso può chiuderla dalla lunetta ma fa ½: l’errore da tre degli ospiti sancisce questa volta definitivamente il successo biancazzurro. I biancazzurri vincono 66-60.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'