6.5 C
Abruzzo
giovedì, Maggio 19, 2022
HomeAperturaBasket, Roseto dilaga nell’ultimo quarto ad Ozzano: Amoroso ne mette 34

Basket, Roseto dilaga nell’ultimo quarto ad Ozzano: Amoroso ne mette 34

Ultimo Aggiornamento: sabato, 16 Aprile 2022 @ 22:38

SINERMATIC OZZANO – LIOFILCHEM ROSETO 83-102 (21-18; 23-35; 24-21; 15-28)

OZZANO: Landi n.e, Folli 11, Morara n.e, Iattoni 5, Galletti n.e, Cisbani n.e, Klyuchnyk 30, Chiappelli 2, Barattini 5, Ceparano 7, Bonfiglio 14, Lasagni 9. Coach Giuliano Loperfido

ROSETO: Zampogna 17, Di Emidio 10, Bassi 2, Mei 10, Pastore 7, Amoroso 34, Mraovic, Nikolic 11, Di Carmine 2, Serafini 9. Coach Danilo Quaglia

Note: tiri da due Ozzano 16/28, Roseto 22/35. Tiri da tre 11/24, 15/26. Tiri liberi 18/22, 13/16. Rimbalzi 21 (15+6), 30 (19+11)

La Liofilchem Roseto si regala una Pasqua particolarmente serena ritrovando il successo esterno, travolgendo a domicilio la Sinermatic Ozzano con il punteggio di 83-102. I ragazzi di Quaglia prendono con decisione il controllo della gara poco prima dell’intervallo lungo, gestendo il ritorno dei padroni di casa sul finale di terzo quarto ed allungando definitivamente nell’ultimo periodo con un devastante Valerio Amoroso, autore di 34 punti.

Roseto subito avanti con un 2+1 di Di Emidio. Il primo sorpasso locale arriva dopo oltre due minuti sull’11-8 con una tripla di Klyuchnyk. Inizio di gara ad altissimo ritmo, con gli attacchi protagonisti e con i padroni di casa che allungano sul 17-11 al 5’. Quaglia prova a sistemare la difesa chiamando time-out e il risultato rimane bloccato per un minuto e mezzo. Scatenato Klyuchnyk, autore di 17 dei primi 19 punti della Sinermatic. Bene Serafini nelle fila ospiti. La prima frazione termina sul 21-18.

Si accende Zampogna in casa Roseto con due triple ma nel mezzo rimedia con la stessa pasta Lasagni. La Liofilchem torna sul -1 con Di Carmine, dall’altra parte però Bonfiglio ristabilisce le distanze. I biancazzurri cacciano la freccia sul 28-31 con le bombe di Amoroso e Mei. Ozzano rimette la testa avanti con Klychnyk; Roseto si riporta di nuovo in vantaggio al 15’ sul 34-36 grazie ad un 2+1 di Amoroso, che poi da sotto canestro mette a referto anche il +4 ospite. Si continua a segnare con una certa frequenza da ambo le parti fino al 40-40 e lo spettacolo in campo ne beneficia. La Sinermatic frena mentre Amoroso è più immarcabile che mai ed è lui l’artefice del primo vero allungo rosetano, al quale partecipa Pastore con la tripla che rimanda le squadre negli spogliatoi sul 44-53. 21 e 20 rispettivamente per gli strabilianti Klyuchnyk e Amoroso.

Si riprende con nessun canestro dal campo per oltre un minuto di gioco, prima di un siluro dalla lunga distanza di Bonfiglio. Klyuchnyk commette i primi tre falli della sua partita in meno di un minuto e mezzo. 0/2 dalla lunetta per Nikolic, ancora a secco (e gravato di tre penalità). Ci pensa ancora una volta Amoroso a tirare fuori le castagne dal fuoco per Roseto con la tripla del nuovo +8. Il divario tocca la doppia cifra con la penetrazione di Di Emidio che vale il 49-59. Ozzano accorcia sul 53-59 al 25’ dopo una magia da distanza siderale di Bonfiglio. La precisione di Zampogna e Amoroso sia dalla lunetta che da tre punti permettono alla Liofilchem di estendere il divario a quattordici lunghezze sul 58-72. Ozzano riemerge con un parziale di 8-0 interrotto da Bassi. 68-74 al 30’ dopo il canestro di Iattoni.

Primi due punti della partita di Nikolic in apertura di ultimo periodo. Mei colpisce da tre ad 8’30”  dalla fine, ma Barattini lo imita prontamente; è ancora Mei in penetrazione a siglare il nuovo +10 biancazzurro. 73-83 al 35’ con Amoroso che trova il suo trentesimo punto, così come Klyuchnyk poco dopo. Ancora bomba per la Liofilchem con Di Emidio. 2/2 di Iattoni dalla lunetta dopo il quinto fallo di Serafini. Amoroso non è domo e scrive 32, titoli di coda virtuali allo scoccare del 37’ con la tripla di Nikolic e il contemporaneo fallo di Iattoni sotto canestro su Amoroso, che mette i tiri liberi del 77-93 al 37’. Ozzano stacca la spina e Roseto dilaga oltre le venti lunghezze di vantaggio. Standing ovation dell’intero palasport per Amoroso che lascia il campo ad 1’50” dal termine. La Liofilchem tocca quota 100 con la tripla di Zampogna. Il match termina sull’83-102.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'