Serie C, il Teramo torna a vincere: Bari battuto 2-1

Il Teramo torna a vincere dopo nove gare lontano dal successo. Il Bari, secondo in classifica, è battuto per 2-1 al termine di un’ottima prestazione da parte dei biancorossi abruzzesi.

La formazione di Paci si esprime bene fin da subito: Vitturini, all’esordio, sfiora il gol dagli sviluppi di un angolo già al 6′. Il primo squillo del Bari arriva al quarto d’ora quando Marras ispira Antenucci che manda alto da buona posizione. Qualche minuto dopo spetta a Vitturini imbeccare Bombagi, che da buona posizione manda di testa alto sulla traversa.

Al 24′ il Bari passa: Marras serve Antenucci sulla corsa e questa volta il centravanti non sbaglia, portando avanti i galletti. Al 35′ Bombagi pesca Pinzauti sul primo palo che però non inquadra la porta. La prima frazione si chiude con un’occasione per parte, prima con Mungo (para Frattali) e poi con una parata dall’altra di Lewandowski su Antenucci.

La ripresa non vede il Teramo partire bene ed i biancorossi rischiano su un paio di episodi. La gara potrebbe svoltare in negativo al 9′: Tentardini e Piacentini non si intendono, Candellone si insinua ed il terzino è costretto a metterlo a terra. Dal dischetto Marras sbaglia il calcio di rigore perché Lewandowski è bravo ad intercettare, lo è ancora di più sulla ribattuta a rete di Semenzato a chiudere di nuovo lo specchio della porta.

L’episodio fa destare gradualmente il Teramo: al 22′ ci deve pensare un super Frattali a negare il gol alla girata di testa di Bombagi. Al 26′ però cambia la partita: il direttore di gare vede un fallo di mano in area di Semenzato ed assegna calcio di rigore al Teramo. Dal dischetto Frattali nega il gol ad Arrigoni, ma sulla ribattuta è ancora Semenzato a commettere fallo su Pinzauti con l’arbitro che assegna un nuovo penalty. Il centrocampista rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in dieci uomini. Questa volta dal dischetto va Bombagi, Frattali intuisce di nuovo ma Bombagi è più veloce della difesa del Bari e pareggia i conti.

Al 35′ il Teramo fa sua la partita: Bombagi riceve un cross dalla sinistra, si beve Sarzi-Puttini e deposita sul lato opposto di Frattali quello che sarà il gol vittoria. Il Bari esce dalla partita ed Auteri adesso rischia l’esonero.

Teramo (4-3-3): Lewandowski; Vitturini, Soprano, Piacentini, Tentardini; Santoro, Arrigoni, Mungo (36’st Ilari); Bombagi, Pinzauti (31’st Gerbi), Costa Ferreira (44’st Cappa). A disp.: Valentini, D’Egidio, Trasciani, Romanucci, Di Francesco, Lombardi, Gerbi. All.: Paci. 

Bari (3-4-3): Frattali; Ciofani (42’st Citro), Sabbione, Di Cesare; Semenzato, De Risio (42’st Maita), Lollo (31’st Bianco), Rolando; Marras, Antenucci, Candellone (31’st Sarzi-Puttini). A disp.: Marfella, Fiory, Celiento, Perrotta, Minelli. All.: Auteri. 

Arbitro: Gualtieri di Asti.

Reti: 24’pt Antenucci; 29’st e 35’st Bombagi.

Note: ammoniti Mungo, Lewandowski, Arrigoni, Vitturini, Semenzato, Rolando, Bianco, De Risio, Lollo, Marras, Auteri; espulso Semenzato per doppia ammonizione al 26’st; recuperi 1’ e 6’.

foto Teramo Calcio