-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Due su due in campionato per il Chieti Calcio Femminile: battuto anche l’Eugenio Coscarello Castrolibero

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 18 Ottobre 2021 @ 22:54

Chieti. Seconda giornata di Campionato e altri tre punti per il Chieti Calcio Femminile che batte l’Eugenio Coscarello Castrolibero 2-0 allo Stadio “Giuliano Pietrantonio” di Lettomanoppello. Le neroverdi chiudono la pratica già nel primo tempo con le reti di Giulia Di Camillo e Stivaletta, poi la porta appare stregata e, nonostante gli insistenti attacchi, non riescono più a segnare nella ripresa. Durante i novanta minuti chiaro il predominio territoriale di Giada Di Camillo e compagne che impongono il loro gioco sin dai primi minuti impedendo alle avversarie di impensierire Falcocchia che ha così vissuto una giornata di ordinaria amministrazione. Un unico pericolo per la sua porta sul finale di partita quando nei minuti di recupero Vigna colpisce una traversa con una punizione dalla fascia. Mister Lello Di Camillo cambia la formazione rispetto alla vittoria a Napoli con l’Independent mandando in campo Vizzarri dal primo minuto lasciando in panchina Kokany.

La cronaca si apre con l’immediato vantaggio del Chieti al 2′ quando su calcio d’angolo di Giada Di Camillo Cali respinge corto, sul pallone si avventa Giulia Di Camillo che con un tocco ravvicinato mette in rete. Al 12′ Colavolpe viene atterrata sul vertice dell’area, all’esecuzione del calcio di punizione va Giulia Di Camillo che colpisce in pieno la traversa, il pallone torna in campo ed arriva sui piedi di Martella il cui diagonale finisce a lato di poco. È solo Chieti ed al 16′ è Carnevale a spedire alto su appoggio di Giulia Di Camillo. Quest’ultima colpisce di testa su imbucata di Esposito due minuti dopo, ma il suo tentativo va alto. Sono maturi i tempi del raddoppio che arriva puntuale al 19′: preciso cross di un’imprendibile Esposito e colpo di testa vincente di Stivaletta. Il Chieti insiste e si rende ancora pericoloso al 33′ quando il diagonale di Colavolpe si spegne a lato di un soffio. Al 40′ Giada Di Camillo pesca bene Stivaletta che colpisce di testa, ma un difensore riesce a mettere in calcio d’angolo. Nei minuti di recupero Stivaletta cerca la conclusione da posizione defilata, la palla viaggia verso la porta ed è Carnevale a provare a spingerla definitivamente dentro, Cali le frana addosso, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per il penalty lasciando proseguire il gioco. Si va dunque al riposo con il Chieti in vantaggio per 2-0.

La ripresa si apre ancora nel segno delle neroverdi con un’indiavolata Cutillo che mette al centro verso Carnevale che non arriva per un soffio sulla sfera. Ancora una grande azione personale di Cutillo mette in movimento Martella il cui diagonale colpisce in pieno il palo esterno al 13′. Al quarto d’ora sempre Cutillo serve Carnevale che stoppa e tira, ma la palla è alta di pochissimo. Il Chieti insiste e al 17′ il capitano Giada Di Camillo si trova in ottima posizione per tirare su servizio della sorella Giulia, ma con un eccesso di altruismo mette invece al centro e l’azione sfuma. Un minuto più tardi palla filtrante di Giulia Di Camillo per Carnevale, ma la porta è veramente stregata per quest’ultima e la sua conclusione finisce incredibilmente a lato. Al 21′ ci prova senza successo Martella dalla distanza. Tre minuti dopo è Stivaletta a sfiorare la traversa con un bolide dalla lunga distanza. La porta è stregata non solo per Carnevale, ma per tutte le neroverdi ed arriva così un’altra traversa con Giulia Di Camillo su punizione al 27′. Un minuto dopo la grande generosità di Carnevale non viene però premiata quando un autentico miracolo di Cali le nega la gioia del gol sulla sua conclusione ravvicinata su cross di Giada Di Camillo. Al 37′ D’Intino colpisce di testa ma mette fuori. Due minuti più tardi Martella recupera un pallone in attacco e serve Giulia Di Camillo, ma il suo diagonale va fuori a portiere battuto. Nei minuti di recupero il Coscarello sfiora la rete della bandiera con un calcio di punizione dalla fascia di Vigna che si stampa in pieno sulla traversa. Finisce 2-0 per il Chieti che festeggia il secondo successo in campionato e viaggia a punteggio pieno dopo due giornate in testa alla classifica insieme a Res Roma, Trastevere Calcio, Crotone Femminile e Apulia Trani.

Prossimo appuntamento per le neroverdi domenica prossima ad Aprilia.

TABELLINO DELLA GARA:
CHIETI CALCIO FEMMINILE – EUGENIO COSCARELLO CASTROLIBERO 2-0
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Martella, Cutillo (21′ st Russo), Di Camillo Giulia, Stivaletta (35′ st Di Sebastiano), Colavolpe (21′ st D’Intino), Carnevale, Esposito, Vizzarri (39′ st Accettoni), Giuliani.
A disp.: Seravalli, De Vincentiis, Kokany.
All.: Lello Di Camillo
Eugenio Coscarello Castrolibero: Cali (30′ st Greco A.), Aprile (1′ st Siciliano), Calautti, Ceravolo, Donato, Facchineri, Franconiere, Margari, Morgante, Orefice, Vigna.
A disp.: Rizzo, Gatto, Sacco.
All.: Silvio Greco
Arbitro: Di Mario di Ciampino
Assistenti: Presutti di Sulmona e Di Caro di Chieti
Marcatrici: 2′ pt Di Camillo Giulia, 19′ pt Stivaletta
Ammonite: Giulia Di Camillo (Ch); Siciliano e Orefice (Co)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI SIMONA VIZZARRI:
“Abbiamo avuto tante occasioni da gol, fra pali e traverse, ma la fortuna non ci ha assistito. Ci si è messo poi anche un po’ di nervosismo, dettato dal comportamento delle avversarie, che non ci aiutato a mantenere la calma e la lucidità in mezzo al campo. È stata una partita fallosa. Sono comunque tre punti importanti: abbiamo iniziato il campionato col piede giusto, stiamo migliorando partita dopo partita e dobbiamo continuare a farlo. Ci sono molte giocatrici nuove quest’anno, fra le quali anche io, pian piano ci stiamo amalgamando bene. Rispetto alle prime partite che sono state più confusionarie, questa è stata più ordinata a mio giudizio. Sarà un campionato molto arduo. Non ci aspettavamo un match così duro contro il Coscarello che è una neopromossa. È stato difficile a livello di comportamento, non per il gioco visto che noi abbiamo avuto tante occasioni e loro solo una con la traversa sul finale. Voglio vedere una squadra sempre più in crescita: è meglio aver iniziato la stagione con due match tosti così ci siamo svegliate subito e abbiamo capito che il campionato sarà lungo e ostico, per affrontarlo servirà la giusta concentrazione ogni domenica. Contro il Coscarello siamo state più squadra: ci siamo cercate maggiormente fra noi, c’è stato più dialogo palla a terra. Domenica prossima si andrà ad Aprilia: lavoreremo in settimana per arrivare preparate alla partita: dobbiamo vincere!”.

Foto di Andrea Milazzo

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate