domenica, Aprile 2, 2023
HomeSport AbruzzoCalcio AbruzzoPescara-Juve Stabia: caos sul rinvio

Pescara-Juve Stabia: caos sul rinvio

--

foto3Pescara. L’ordinanza odierna del sindaco Albore Mascia, che ha chiuso tutti gli impianti sportivi comunali fino a domenica 12, stadio Adriatico incluso, lascerebbe pensare che Pescara-Juve Stabia prevista per sabato pomeriggio salterà a causa del maltempo. Ma nè la Lega ha comunicato nulla nè il club biancazzurro ha ricevuto comunicazioni ufficiali.

Stadio Adriatico chiuso fino a domenica 12 febbraio: parola, anzi, ordinanza del sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia. E’ di oggi, infatti, l’atto firmato dal primo cittadino pescarese che chiude precauzionalmente tutti gli impianti sportivi comunali a causa del maltempo che, così come sabato scorso ha fatto saltare Pescara-Reggina, dovrebbe tornare nuovamente a ricoprire l’Adriatico, specialmente le gradinate e gli spalti, di ghiaccio pericoloso per l’incolumità degli spettatori di Zemanlandia.

Ma l’ordinanza ha trovato spiazzata la Società del Delfino, che non avendo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale diretta ha provveduto oggi a ripulire campo e stadio. Nessuna notizia è arrivata al club nemmeno dalla Lega, pertanto i tifosi dovranno attendere novità in imminente arrivo. Sempre oggi è giunta, invece, la data del recupero del match saltato contro la Reggina: si giocherà venerdì 24 febbraio alle 20:45, anticipo di quella che ha trasformato il week-end di sosta in una ricca giornata di recuperi: giocheranno anche Gubbio-Modena (sabato 25 febbraio ore 15.00), Sassuolo-Ascoli (Sabato 25 febbraio ore 15.00) e Brescia-Torino (domenica 26 febbraio ore 12.30). Altra gara fuori ordinario per i biancazzurri sarà l’8°di ritorno: il Pescara ospiterà il Sassuolo nel posticipo serale di lunedì 5 marzo.

Tra gelo e neve, intanto, la squadra si è allenata stamattina al Poggio degli Ulivi: paura per lo stop improssivo di capitan Sansovini, che si è fermato dopo aver accusato un fastidio alla coscia destra. Assenti Immobile e Balzano colpiti dalla febbre, lavoro differenziato per gli infortunati Nielsen e Insigne, che a questo punto sperano nella conferma del rinvio per poter godere di una degenza senza partite.

 

Il Comune precisa: Stadio chiuso ma partita non vietata. Arrivata in serata la precisazione dal Comune di Pescara con un comunicato dell’ufficio stampa del sindaco, che sottolinea come “l’ordinanza riguarda esclusivamente la chiusura dell’impianto sportivo e la sospensione di tutte le attività che vengono svolte all’interno della struttura. Tale provvedimento non ha nulla a che vedere con lo svolgimento o meno dell’incontro di calcio previsto per sabato prossimo all’interno dello stadio, sul quale il sindaco di Pescara e l’amministrazione comunale non hanno alcuna competenza”. In effetti la prima comunicazione fatta dal Sindaco nel pomeriggio non contempla assolutamente la partita.  “Sullo svolgimento o meno dell’incontro, la competenza attiene il Prefetto, esattamente com’è accaduto sabato scorso e nel merito è già previsto un incontro che si terrà giovedì prossimo 9 febbraio”, continua la nota di stasera, che aggiunge. “Vale poi la pena ricordare che comunque le ordinanze possono per legge essere anche revocate se le condizioni meteorologiche dovessero migliorare e consentissero l’utilizzo degli impianti sportivi cittadini. Ma tale considerazione si ritiene ovvia”. Ovvio o meno, squadra, società e tifosi non possono far altro, allo stato dei fatti, che attendere la parola del Prefetto, pertanto giovedì; difficile rimane pensare che il Pescara possa giocare senza stadio!

 

Daniele Galli


RELATED ARTICLES