Eccellenza, Alba Adriatica-Paterno 3-2: decide Njambe

Alba Adriatica: Petrini, Di Nicola, Picone, Emili Le., Schiavoni, Fabrizi, Foglia, Capocasa, Miani, Emili Lo. (34’ st Pantoni), Njambe (45’ st Di Renzo). A disp. Santomo, Tonno, Ripani, Sacchetti, Passamonti, Giorno, Di Egidio. All. Domenico Izzotti

 

Paterno: Di Girolamo, Fallini, Iaboni, Sassarini, Mauti, Tabacco, Ranalletta D. (6’ st Cancelli M.), Cancelli P., Mercogliano, Stornelli (19’ st Cordischi), Di Virgilio (30’ st Albertazzi). A disp. Ranalletta L., Di Stefano, Di Fabio, D’Agostini, Panichi, Moro. All. Tonino Torti

 

 

Arbitro: Frasynyak di Gallarate (Chiavaroli-Siracusano)

 

Reti: 43’ pt Di Virgilio, 3’ st Capocasa, 14’ st Miani, 28’ st Tabacco rig., 38’ st Njambe

 

Note. Ammoniti Di Nicola, Fabrizi, Mauti. Angoli 9-4 per il paterno, spettatori 100 circa. Recupero 1’ pt, 5’ st.

 

Martinsicuro. L’Alba nella ripresa accelera e strappa il primo successo interno della stagione. Dopo una prima frazione giocata su ritmi bassi, la sfida si elettrizza nella ripresa. Il Paterno trova il vantaggio in chiusa di primo tempo con Di Virgilio.

Nella ripresa è un’altra Alba che pareggia subito con Capocasa che ribadisce in rete una corta respinta di Di Girolamo. Adriatici che operano il sorpasso con Miani. Il Paterno trova ancora il pari con un rigore trasformato da Tabacco. Nel finale l’Alba si rifà sotto: prima centra la traversa con Miani, poi trova il successo pieno con un diagonale di Njambe.