Teramo, anche l’IIS Alessandrini-Marino partecipa alla “Giornata della Terra” FOTO

Teramo. Nella Rete Scuole Green della provincia di Teramo (formata da diciotto scuole) c’è anche l’IIS Alessandrini-Marino, dove si sono tenuti percorsi educativi e lezioni tematiche mediante dirette YouTube;

In occasione della Giornata mondiale dell’Acqua (22 marzo 2021) il Col. Francesco Laurenzi ha approfondito il tema dei cambiamenti climatici e i dott. Sergio Guccione e Chiara Profico in collaborazione con l’Area Marina Protetta “Torre del Cerrano” hanno coinvolto i ragazzi delle scuole medie di primo e secondo grado (biennio) nel Progetto “Life Delfi”.

Nell’odierna Giornata Mondiale della Terra è stato reso pubblico per la prima volta il video “Effetto riserva” realizzato dalle Guardie Ambientali presentato dal Prof. Francesco Verrocchio; vi sono stati due interventi molto intensi volti a sensibilizzare e responsabilizzare i giovani su “Una nuova era: l’Antropocene” con l’Avv. Tommaso Navarra” e sulla “sostenibilità Ambientale e salvaguardia del nostro pianeta” con il Col. Gualberto Mancini. Sul tema annuale della Giornata della Terra, la Dott.ssa Chiara Di Giacinto ha aperto una finestra sulle tecnologie verdi e sul pensiero innovativo con particolare riferimento al riciclo delle materie plastiche.

A conclusione, per celebrare la Giornata Mondiale della Terra, gli studenti hanno messo in atto un’azione collettiva con la messa a dimora di un melograno donato dal Lions Club Teramo, mentre, in tutta la provincia le scuole aderenti, hanno iniziato dal 12 aprile a piantumare olivi, melograni, ciliegi Giapponesi, peschi e olmi donati dai Lions Club dei rispettivi territori e dagli enti Locali.

Le piante messe a dimora vengono accompagnate da un QR-CODE, realizzato dagli studenti dell’IIS Alessandrini, consentendo loro di coniugare la tecnologia, rientrante tra le loro discipline curriculari, con la divulgazione della conoscenze delle caratteristiche delle piante anche con percorsi multidisciplinari quali veri e propri “viaggi della conoscenza” in favore di studenti di altre scuole anche di diverso grado, stimolando in tal modo, la costruzione di saperi ampi legati alla realtà locale e globale.