- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
giovedì, Giugno 30, 2022
HomeRegione AbruzzoAbruzzoMare sicuro: partono le attività della guardia costiera

Mare sicuro: partono le attività della guardia costiera

Ultimo Aggiornamento: martedì, 21 Giugno 2022 @ 17:29

La stagione balneare che si appresta ad entrare nel vivo vedrà impegnati in maniera ancora più incisiva le donne e gli uomini della Guardia Costiera dislocati lungo l’intero territorio della Direzione Marittima dell’Abruzzo, del Molise e delle Isole Tremiti, diretta dal Capitano di Vascello Salvatore Minervino.

L’operazione “Mare Sicuro 2022”, disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di assicurare alla collettività una serena e sicura fruizione del mare e delle spiagge, ha preso avvio lo scorso 18 giugno e terminerà il 18 settembre. Un trimestre, dunque, in cui, accanto all’interesse primario della salvaguardia della vita umana in mare, i Militari opereranno anche a tutela dell’ambiente e dell’ecosistema marino e costiero, in particolare nelle aree marine protette, e nell’attività di vigilanza della filiera della pesca, con la duplice finalità di tutelare la risorsa ittica da un lato ed il consumatore finale dall’altro dal rischio di frodi alimentari.

L’operazione è stata preceduta da un’intensa quanto complessa attività preparatoria, iniziata già nei primi mesi dell’anno, in occasione della quale le Civiche Amministrazioni dei comuni costieri e gli operatori del settore balneare sono stati sensibilizzati sulla rilevanza del ruolo da loro ricoperto; sono stati altresì coinvolti gli operatori del settore diportistico e talora direttamente i cittadini, quali effettivi fruitori del mare, con lo scopo di renderli edotti dell’importanza di un uso corretto delle spiagge, degli specchi acquei destinati alla balneazione e degli approdi. L’attività, esplicatasi in riunioni, conferenze e convegni ha permesso agli interessati, attraverso lo scambio di idee, opinioni ed esperienze, di focalizzare l’attenzione su aspetti che, sulla scorta di quanto registratosi negli anni precedenti, sono state valorizzate e ritenute meritevoli di interventi correttivi, che, in coordinamento tra gli Enti preposti, sono stati immediatamente recepiti.

Pur con evidenti sacrifici in termini economici, le varie Amministrazioni dei comuni ricadenti sulla costa di competenza, anche quest’anno hanno attivato – e in alcuni casi implementato – il servizio di salvataggio in mare nei tratti di spiaggia di libera fruizione, non soltanto con il fine di adempiere ad un preciso obbligo normativo ma anche di attribuire un valore aggiunto – rappresentato appunto da una maggiore sicurezza in mare offerta ai bagnanti – alle proprie spiagge.
In primavera è stata condotta dal personale della Guardia Costiera anche un’intensa attività di promozione presso le scuole del territorio, finalizzata a sensibilizzare i più giovani su un uso corretto e consapevole del mare e delle sue risorse, ed a farli prendere consapevolezza delle regole basilari per la sicurezza in mare.

Durante la fase preliminare, il cui termine è coinciso proprio con l’inizio dell’Operazione “Mare Sicuro”, è stato altresì eseguito dai Militari un controllo preliminare presso tutte le strutture balneari al fine di verificare la rispondenza delle stesse alle norme di sicurezza balneare vigenti e garantire così un avvio “in sicurezza” della stagione balneare.
Nella fase operativa, iniziata appunto lo scorso 18 giugno, saranno invece previsti interventi con la metodologia “terra-mare”, che vedranno la costante e contemporanea presenza in attività di pattuglie in spiaggia e unità navali in mare, con uscite programmate quotidiane durante l’intera giornata, che si aggiungono, senza sostituirsi, alle altre ordinarie attività istituzionali.
Sarà perciò notevolmente rafforzato il dispositivo di intervento e controllo del litorale di competenza, sia in mare che a terra, garantendo lungo l’intera costa la quotidiana presenza delle dipendenti motovedette e delle radiomobili, con ulteriore incremento di uomini e mezzi previsto nel periodo immediatamente a ridosso del Ferragosto.

Fondamentale sarà inoltre il contributo di tutti i cittadini nel rendere sicura la stagione balneare e la fruizione del mare, tanto ponendo in essere comportamenti che siano improntati alla prudenza ed al rispetto delle norme in vigore quanto con la possibilità di fornire un prezioso supporto alla Guardia Costiera segnalando qualunque situazione di pericolo o emergenza in mare, anche laddove soltanto potenziale.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'