Controlli dei Nas sulle ambulanze: rilevate regolarità a L’Aquila e Chieti

Controlli dei Carabinieri del Nas  di Pescara, in Abruzzo, nel settore sanitario e, in particolare, in quello dei servizi ambulanze. I militari hanno individuato  due mezzi non in regola, uno a L’Aquila e l’altro nel Chietino.

 

Nel capoluogo di regione sono state accertate anche carenze  nella sede dell’associazione proprietaria del mezzo. Le criticità sono state segnalate alle competenti autorità sanitarie.

 

Nel dettaglio, L’Aquila, nel corso di un’ispezione in  un’associazione che si occupa del servizio di trasporto infermi,  sono state accertate carenze igienico-sanitarie e strutturali  nei servizi igienici della struttura della sede, nonché  l’utilizzo di un mezzo di trasporto non sottoposto a periodica  revisione. Il presidente dell’associazione è stato segnalato all’autorità sanitaria e sanzionato per l’irregolare tenuta del  veicolo che i militari hanno sottoposto a fermo amministrativo.

In un centro della costa del Chietino, invece, nella sede di un’associazione che opera in convenzione con il 118 è stata  trovata un’ambulanza che non aveva le dotazioni previste dalla  normativa regionale e in materia di sicurezza. Il veicolo, inoltre, aveva gli pneumatici usurati. Le carenze riscontrate sono state segnalate all’autorità sanitaria e, in collaborazione  con i Carabinieri del Comando provinciale di Chieti, è scattata  la contravvenzione per violazione al Codice della strada.

 

I controlli, che si stanno svolgendo in tutta la regione, sono eseguiti a garanzia sia degli operatori sanitari sia dei pazienti: vengono verificate le dotazioni di bordo delle  ambulanze, i farmaci, i presidi sanitari e i dispositivi di  sicurezza, come gli estintori, oltre allo stato dei veicoli.