Cibo tra escrementi di topi, attività di ristorazione sospesa in provincia di Teramo

Il NAS di Pescara prosegue i suoi controlli presso i comprensori sciistici abruzzesi.

I Carabinieri hanno deferito in stato di libertà il titolare di un hotel-ristorante in provincia di Teramo, per l’ipotesi di reato di aver detenuto per la somministrazione due quintali di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione in quanto congelati con attrezzatura inidonea e detenuti in ambienti pervasi da escrementi di roditori.

Il personale della A.S.L. di Teramo intervenuto sul posto su segnalazione dei militari operanti, ha disposto la distruzione degli alimenti sequestrati e la sospensione immediata delle attività di ristorazione/ cucina.

Il Dirigente del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ASL Lanciano – Vasto – Chieti, ha disposto inoltre la chiusura di un albergo in provincia di Chieti.

La struttura, infatti, era stata segnalata all’Autorità Amministrativa da parte dei Carabinieri del NAS di Pescara i quali, durante un’attività ispettiva, avevano rilevato la presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione e la mancanza di requisiti tecnico-strutturali.

Le zone e le strutture non sono state meglio specificate.