-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Abruzzo, deroghe anche per il prossimo anno scolastico

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 25 Ottobre 2017 @ 3:55

L’Aquila. Anche per il prossimo anno scolastico i dirigenti degli Uffici scolastici regionali dei territori colpiti dal terremoto che ha interessato l’Italia centrale potranno avvalersi di tutte le misure adottate per garantire la regolare prosecuzione dell’anno scolastico 2016/2017.

Lo ha reso noto la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, rispondendo a un’interrogazione durante il Question time alla Camera. “Lo prevede – ha spiegato – una disposizione inserita, in sede di conversione, nel cosiddetto Decreto per il Mezzogiorno in questi giorni all’esame del Parlamento”.

In particolare, si tratta di “una deroga al numero minimo e massimo di alunni per classe normalmente previsto”, dell’Istituzione “di ulteriori posti di personale decente nonchè di personale Ata” e di “ulteriori deroghe alle procedure e ai termini ordinariamente previsti per l’assegnazione di cattedre ai docenti, al personale Ata e agli educatori”.

“Con particolare riguardo alla situazione della Regione Abruzzo – ha precisato Fedeli – non si può anzitutto fare a meno di rilevare che, rispetto allo scorso anno, vi è stata una diminuzione complessiva del numero degli alunni di oltre 1.200 unità, con inevitabili effetti sull’assegnazione del contingente dei posti.

La dotazione organica, comunque, è già stata distribuita, a livello regionale, nella maniera più ponderata e bilanciata possibile, in considerazione delle criticità scaturite dal sisma e della situazione di oggettivo disagio che caratterizza numerose realtà territoriali, soprattutto nelle aree interne e di montagna”.Abruzzo, deroghe anche per il prossimo anno scolastico

“Ci sono volute lettere, telefonate, incontri per cercare di far capire che la scuola in Abruzzo non può subire ulteriori terremoti”. Apre così il post su Facebook con cui l’assessore regionale alle politiche sociali Marinella Sclocco ha accolto la notizia della concessione delle deroghe da parte del ministro Fedeli per il prossimo anno scolastico.

La notizia arriva dopo le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che rispondendo a un’interrogazione durante il Question time alla Camera ha annunciato che “Anche per il prossimo anno scolastico i dirigenti degli Uffici scolastici regionali dei territori colpiti dal terremoto che ha interessato l’Italia centrale potranno avvalersi di tutte le misure adottate per garantire la regolare prosecuzione dell’anno scolastico 2016/2017”.

Si tratta di “una deroga al numero minimo e massimo di alunni per classe normalmente previsto – ha spiegato la Fedeli – e dell’istituzione di ulteriori posti di personale decente nonché di personale Ata” e di “ulteriori deroghe alle procedure e ai termini ordinariamente previsti per l’assegnazione di cattedre ai docenti, al personale ATA e agli educatori”.

“Voglio esprimere estrema gratitudine ai sindacati, agli insegnati, alle scuole e all’ufficio scolastico regionale – ha incalzato la Sclocco dopo aver appreso la notizia – per aver condiviso questa lotta e per il lavoro svolto affinché riuscissimo in questo risultato”.

“Il ministro mi riceverà a breve – ha concluso la Sclocco – ma la ringrazio già per questa prima risposta”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate