- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
sabato, Luglio 2, 2022
HomeRegione AbruzzoAbruzzoAbruzzo, Giunta dà l'ok ad attuazione nuova legge sul trasporto pubblico locale

Abruzzo, Giunta dà l’ok ad attuazione nuova legge sul trasporto pubblico locale

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 16:36

Pescara. La Giunta regionale, su proposta del presidente Luciano D’Alfonso ed in attuazione della legge regionale del 19 agosto 2016 n.26 recante provvedimenti urgenti in materia di trasporto pubblico locale, ha deliberato le linee guida per l’attuazione della normativa in questione.

“Per la prima volta – ha commentato il consigliere regionale delegato ai Trasporti, Camillo D’Alessandro – circa 5 mila studenti abruzzesi potranno beneficiare dell’esenzione totale dal pagamento dell’abbonamento scolastico.

Sono interessati dal provvedimento – ha spiegato – studenti che fanno riferimento a famiglie con reddito ISEE fino a 15 mila euro”.

Tra qualche giorno sarà pubblicato il relativo bando che consentirà agli studenti in possesso di tali requisiti di reddito, che siano residenti da almeno 10 anni in Abruzzo e che abbiamo un’età compresa tra gli 11 ed i 26 anni d’età (quindi iscritti dalle scuole medie all’Università), di presentare domanda.

“E’evidente – ha aggiunto D’Alessandro – che la procedura è a ridosso dell’inizio del nuovo anno scolastico ma il bando prevede che gli studenti in graduatoria e che si trovino a pagare i primi mesi di abbonamento vengano successivamente rimborsati mentre per tutto il resto saranno esentati”.

La delibera in questione, inoltre, ha definito le nuove tariffe prevedendo un incremento medio non superiore al 15 per cento per gli abbonamenti di minor costo e via via un aumento decrescente in relazione all’ammontare del costo dell’abbonamento secondo tre fasce chilometriche.

Per di più, gli studenti residenti nei Comuni delle aree interne (strategia aree interne) non subiranno l’aumento del 15 per cento, indipendentemente dalla fascia chilometrica, ma al massimo del 5 per cento.

Infine, gli inoccupati ed i disoccupati che si recheranno nei luoghi di formazione e riqualificazione professionale beneficeranno dell’agevolazione del 50 per cento di riduzione dei propri titoli di viaggio.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'