-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Dalla Regione agli animalisti un appello a Mastromauro per i cani in spiaggia a Giulianova VIDEO

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 19:22

L’Aquila. “Noi non ci fermiamo”, assicura Walter Caporale, Presidente di Animalisti Italiani Onlus “se il Sindaco pensa di prendere in giro i cittadini di Giulianova e dell’intera Regione Abruzzo si sbaglia. Nel resto d’Europa un Sindaco che rifiuta di applicare la Legge Regionale ed anzi lavora contro, sarebbe stato cacciato a furor di popolo. Andremo fino in fondo alla questione per evitare che il problema si ripresenti, identico ed irrisolto, la prossima stagione balneare”. Così l’ex Consigliere regionale in seno alla Conferenza Stampa di oggi al Consiglio Regionale a L’Aquila, indetta per discutere la sentenza del TAR sul ricorso di Animalisti Italiani Onlus ed Earth contro il Comune di Giulianova per il divieto d’accesso con i cani nella spiaggia numero 8, in precedenza individuata come spiaggia libera per gli animali .

Secondo gli animalisti “la sentenza del TAR sul ricorso verrà emessa in un lasso di tempo che oscilla tra una settimana e un mese, tuttavia la decisione dell’Amministrazione di destinare agli amici a 4 zampe e relativi padroni, una spiaggia di soli 27 metri in cui gli animali avrebbero comunque il divieto di balneazione, è uno specchietto per le allodole inutile e inaccettabile. Inoltre la spiaggia numero 14, ossia quella scelta in luogo della 8, risulta sprovvista di passerella e di quelle strutture senza le quali i cittadini e i propri cani non possono accedere, mancanze per le quali anche quest’anno i cittadini non sono potuti andare al mare con i propri animali. Cosa aspetta il Sindaco: che arrivi l’estate prossima per ricominciare con la toto-assegnazione della spiaggia e lasciare i proprietari di animali senza un tratto di litorale dove poter stare?”

“Stigmatizzo la miopia del sindaco Mastromauro, per altro del mio stesso partito – commenta il Consigliere regionale e Presidente della Commissione Turismo e Ambiente Pierpaolo Pietrucci – che in campagna elettorale ha fatto delle promesse ben precise a cui poi non ha dato seguito. Anzi – aggiunge Pietrucci – ha aggiunto dei divieti senza nessun presupposto normativo. E’ un privilegio per me essere accanto al Presidente Walter Caporale, che conosciamo tutti, e della dottoressa veterinaria Giusy Branella in questa battaglia di civilità e buon senso”.Insieme per i diritti animali

Giulianova sedotta e abbandonata: alle promesse elettorali non sarebbero seguiti i fatti.

“La politica – interviene la neo-Presidente locale di Animalisti Italiani Onlus, Giusy Branella – si rende conto che chi possiede gli animali è il 50% della popolazione. In campagna elettorale è stato presentato il mio proggetto secondo il quale all’interno della spiaggia aperta agli animali è previsto anche l’accesso ai diversamente abili e la pratica della Pet Teraphy, terapia in cui verrebbero coinvolti gli studenti della Facoltà di veterinaria di Teramo e che potrebbe essere un’occasione per generare nuovi posti di lavoro in un momento di profonda crisi economica e occupazionale”.

La richiesta è dunque un tavolo tecnico per risolvere la questione in maniera seria e definitiva, “senza rimedi improvvisati che facciano sentire i proprietari di animali cittadini di serie B”.

Gli animalisti italiani hanno lanciato un appello a tutti coloro sostengono la battaglia di scrivere alla mail del sindaco giuliese.

[mom_video type=”youtube” id=”23sIxn8aklo”]

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate