-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Legge regionale su accesso disabili alla spiaggia sarà modificata, la gioia di Carrozzine Determinate

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 5:39

Pescara. L’assessore ai Lavori pubblici, Donato Di Matteo, interviene su tema delle spiagge inaccessibili e definisce “sacrosanta la protesta dell’Associazione Carrozzine Determinate”.

Scrive Di Matteo: “Sento il dovere di rispondere con i fatti agli articoli di stampa che denunciano l’inaccessibilità delle spiagge per le persone con disabilità. Una battaglia, quella dell’Associazione Carrozzine determinate e del presidente Claudio Ferrante che non solo condivido ma che voglio combattere insieme a loro.

Con la mia struttura e con gli esperti che supportano il mio lavoro da subito ci siamo attivati al fine di valutare le modalità più adeguate e veloci per rivedere la Legge Chiodi affinché vengano adottate misure volte a tutelare e dare dignità alle persone con disabilità, imponendo ai comuni di adattare e riservare tratti di spiaggia a loro, rendendoli accessibili.

Tenendo a mente la parola dignità è nostro dovere equilibrare una legge già esistente che, come Regione Abruzzo abbiamo già adottato, e prevedere al suo interno misure a garanzia ed effettiva tutela delle persone con disabilità”.

Ferrante (Presidente Carrozzine Determinate): ‘Altra battaglia vinta’

‘Altra battaglia vinta! Esultiamo con entusiasmo! La legge Chiodi sarà modificata! E’ quanto abbiamo appreso dalla nota ufficiale della Regione Abruzzo! Ci congratuliamo con l’Assessore regionale Donato Di Matteo!

L’Assessore ha compreso la nostra protesta ed ha accolto la nostra richiesta, ora via le barriere architettoniche anche in spiaggia. Tutti i comuni costieri, dovranno avere almeno una spiaggia pubblica senza barriere.

Ci sembrava assurdo che la Legge Chiodi consentisse l’accesso in spiaggia agli animali, mentre non valeva per gli esseri umani! Altra grande soddisfazione dall’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo che con questa protesta intendeva difendere diritti e dignità umana! Altro duro colpo alle barriere architettoniche!

Per la concretezza, la sensibilità e la serietà ci congratuliamo con l’Assessore Donato Di Matteo, che fin dal primo giorno del suo insediamento, si è schierato concretamente al nostro fianco per difendere i diritti umani e combattere tutte le barriere’, dichiara in una nota il presidente dell’associazione Carrozzine Determinate Abruzzo, Claudio Ferrante.

UNICA BEACH CON FERRANTE PER L’ACCESSO IN SPIAGGIA DEI DISABILI

Spett.le Presidente Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo, Claudio Ferrante, dopo aver letto il suo appello pubblicato da Cityrumors, le scrivo per unirmi a lei e alla sua protesta nei confronti delle istituzioni. Sappia che per legge “tutte le spiagge libere dovrebbero essere attrezzate per l’accesso ai diversamente abili” , in teoria non servirebbe una legge regionale, dato che c’è già l’obbligo da parte dei Comuni di provvedere a fornire questo servizio. Ma è più comodo per tutti far finta di nulla. Del resto il Sindaco di Giulianova le risponderebbe probabilmente che , per mancanza di fondi, non realizza le spiagge con libero accesso ai diversamente abili, quindi: DIVIETO A TUTTI IN TUTTE LE SPIAGGE. Tale affermazione non la farebbe mai pubblicamente, ma nei fatti è ciò che sta dicendo , per bocca della sua Dirigente Comunale. Si perché lei, come la maggior parte della gente (che non sa o non vuol sapere) non conosce il mio progetto. Dunque nessuno si sta davvero rendendo conto di quanto gravi siano le scelte dell’Amministrazione Giuliese. L’ing Mastropietro ha inviato alla Regione , il dissenzo alla mia richiesta di concessione perché i “manufatti” previsti nel mio progetto non sarebbero conformi al Piano Demaniale Comunale. Bene, rendo noto con questo documento che i “manufatti” previsti all’interno di UNICA BEACH , sono finalizzati proprio all’accesso dei diversamente abili alla spiaggia. La mia iniziativa, così contestata, è dedicata proprio a voi che non potete accompagnare i vostri animali al mare per varie disabilità fisiche o mentali. Tutta la struttura è studiata apposta per l’accesso dei diversamente abili e lo svolgimento della Pet-Therapy. Il Comune di Giulianova è inadempiente alla Legge Regionale per il libero accesso degli animali alle spiagge, ma è fuori legge anche per il libero accesso ai diversamente abili. Ciò che è peggio è che a questa mancanza potrei sopperire io con una spiaggia dedicata a tutti e che la nostra Amministrazione non mi permette di realizzare perché valutata “non conforme al Piano Demaniale”. Per paradosso invece, sarebbe proprio l’unica a norma di legge!La invito dunque a contestare insieme a noi, sabato prossimo, 6 giugno alle ore 10,30 in Piazza Fosse Ardeatine e alle ore 11,00 presso la spiaggia a sud del molo sud del Porto di Giulianova. Stiamo combattendo la stessa battaglia: la lotta contro la discriminazione sociale dei più deboli. Siamo uniti in questa guerra contro le istituzioni che appoggiano i prepotenti. Uniamoci in questa lotta perché i diritti di tutti vengano rispettati. Protesto duramente contro le affermazioni dell’ing. Mastropietro che vorrebbe vietare la struttura che consentirebbe il libero accesso ai diversamente abili. Io mi sto battendo anche per voi, non solo per chi ha il cane. Venga pure lei sig. Ferrante, protestiamo insieme contro la discriminazione sociale “legalizzata” dal Comune di Giulianova. UNICA BEACH sarebbe la prima spiaggia in Abruzzo a permettere il libero accesso, in sicurezza, sia per le persone con disabilità che per coloro che hanno il cane, sarebbe un esempio per l’Abruzzo e la prima vittoria di tutti noi discriminati. Che la vostra Associazione sia presente o meno sabato, sappia che io sarò lì anche per voi e i vostri diritti.

per UNICA BEACH

la Presidentessa

Giusy Branella

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate