- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
martedì, Luglio 5, 2022
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoTortoreto, inizia la sfida elettorale con un occhio agli "assenti". Gli scenari

Tortoreto, inizia la sfida elettorale con un occhio agli “assenti”. Gli scenari

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 16 Maggio 2022 @ 19:58

Tortoreto. La campagna elettorale, a Tortoreto, per il rinnovo del consiglio comunale, inizia a scaldare i motori.

 

Archiviata la lunga parentesi per la formazione, in alcuni casi, sofferta, delle liste gli schieramenti in campo ora è il momento di confrontarsi con programmi, proposte e incontri pubblici.

Nel frattempo, la commissione elettorale territoriale ha validato le candidature dei tre concorrenti alla carica di sindaco e ai 48 aspiranti ad un posto da consigliere comunale.
Nella stessa seduta, sono stati anche sorteggiati i numeri legati ad ogni lista. Cambia Tortoreto, lo schieramento di ispirazione leghista, guidato da Nico Carusi che sarà identificata come lista numero 1 nella scheda elettorale. La numero 2 è la lista Tortoreto Più, con candidato sindaco Libera D’Amelio, mentre l’amministrazione uscente, guidata dal sindaco Domenico Piccioni (Siamo Tortoreto) è identificata come lista numero 3.

Gli scenari. L’offerta elettorale a Tortoreto si è in pratica dimezzata rispetto al 2017, quando furono ben sei le liste in corsa per le amministrative. Alcuni aspetti meritano comunque attenzione e curiosità. Due delle proposte elettorali di ora sono molto simili a quelle del 2017. Domenico Piccioni, che nel 2017 fu eletto con il 28,3 % delle preferenze (1594) voti e la sua lista che corre per il mandato bis rappresenta la continuità con l’intero gruppo di maggioranza in corsa e con 5 nuovi innesti. Cinque anni fa c’era anche Nico Carusi, che fu eletto in consiglio comunale (la sua lista con 661 preferenze si attestò all’11,77%.

La lista del 2022, Cambia Tortoreto, presenta molti punti di contatto con Progetto Tortoreto, anche se ora la connotazione politica è molto più marcata. In virtù del ruolo ricoperto da Carusi e di quello che è stato il percorso di avvicinamento a Piccioni della Lega, ma anche la rottura che si è generata sui nomi proposti dal Carroccio. Tortoreto Più è l’altra proposta elettorale delle amministrative 2022, con la candidatura di Libera D’Amelio, che nel suo schieramento ha fatto sintesi con Azione (il suo partito), Pd, gruppo Monti e Impegno Civico.

I Dem e Impegno civico, cinque anni fa, avevano dato vita a liste autonome. Sotto questo punto, il quadro politico si è molto semplificato, anche se al di fuori della competizione elettorale restano fuori Obiettivo Tortoreto (azionista di maggioranza di quello che era l’originario listone), M5S e anche l’associazione Tortoreto Città Futura che hanno deciso di non dar vita alla lista. Alcuni degli “assenti” nei prossimi giorni chiariranno pubblicamente la propria posizione.

E forse potranno anche far trapelare che tipo di posizione assumeranno in campagna elettorale, anche in considerazione del potenziale bacino di voti che gravita in quell’area.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'