Teramo, recupero Carlo Febbo di San Nicolò: suggerimenti dai cittadini via mail

Si è tenuto martedì scorso l’annunciato confronto partecipativo dell’amministrazione comunale con residenti e cittadini della frazione di San Nicolò sul recupero della scuola Carlo Febbo. Presieduto dal Sindaco Gianguido D’Alberto, all’incontro hanno partecipato gli assessori Sara Falini e Antonio Filipponi e il consigliere comunale Lanfranco Lancione. 

Il Sindaco in apertura dell’incontro ha illustrato il percorso dell’intera vicenda. Dopo di lui sono intervenuti i progettisti architetti Rino Orsatti e Isabella Ciavaroli i quali hanno illustrato nel dettaglio l’elaborato presentato all’amministrazione.

La discussione che si è quindi sviluppata anche con l’intervento dei presenti, è stata finalizzata alla definizione specifica del progetto concentrando la le valutazioni sulla individuazione degli spazi da riordinare sia interni che esterni.  Nel corso del confronto, l’assessore Filipponi ha ricordato la precedente pubblica sull’argomento, tenutasi anni addietro alla Sala Eltron, dalla quale scaturirono indicazioni che l’amministrazione comunale ha inteso ancora oggi tener presenti.  L’assessore Falini, quindi, in chiusura della riunione, ha reso noto che sul sito del Comune verrà inserita tutta la documentazione relativa alla riqualificazione della Carlo Febbo e contestualmente ha reso nota la creazione di una casella di posta elettronica: carlofebbo@comune.teramo.it  per mezzo della quale sarà possibile, fino al prossimo 2 settembre, presentare osservazioni e istanze che saranno prese in carico dai progettisti compatibilmente con gli aspetti tecnici e normativi.

L’assessora Falini sottolinea “come ancora una volta il metodo del confronto e della partecipazione, premia le scelte dell’amministrazione”.