Teramo, atteso consiglio comunale sul bilancio. Un milione di euro per la Tari e quasi 1,5 per gli asfalti

Approda in consiglio comunale domani il bilancio di previsione del Comune di Teramo che presenta molte novità come è stato annunciato nei giorni scorsi dall’assessore Stefania Di Padova.

 

A cominciare da quel milione che l’amministrazione teramana ha destinato alla Tari, la tassa sui rifiuti, per andare incontro alle esigenze di tutti quei commercianti che hanno dovuto fare i conti con il covid e la chiusura dell’attività per circa 3 mesi. Un milione di euro che servirà per ridurre l’importo e dare quindi modo agli esercenti di avere una boccata di ossigeno in un momento particolarmente difficile per via della pandemia.

 

Ci sono poi le varie formule introdotte dall’amministrazione per l’abbattimento della Tari tra il 20 e il 45 per cento per tutte quelle famiglie, soprattutto delle aree periferiche, che utilizzeranno le isole ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti. Una riduzione dei costi che verrà applicata per la parte variabile della Tari e non per quella fissa. E ad ogni modo, l’iniziativa viaggerà parallelamente al servizio di raccolta differenziata che viene svolta dalla Team sul territorio. Altro aspetto importante contenuto nel nuovo bilancio è il milione e 400mila euro che verrà utilizzato dall’assessore alle manutenzioni Valdo Di Bonaventura relativamente al piano asfalti, con particolare attenzione alle frazioni, oltre che per via Po che recentemente è stata rattoppata.

 

Il piano è stato elaborato da tempo e l’assessore Di Bonaventura ha assicurato che gli interventi partiranno probabilmente tra la fine di agosto e gli inizi di settembre.