Silvi, salta la proposta di un tavolo permanente per gestire l’emergenza. Per la minoranza è l’ennesima figuraccia

Silvi. “La riunione dei capigruppo consiliari si è conclusa in maniera del tutto diversa da come era lecito attendersi”. A commentare così l’incontro è il primo cittadino Andrea Scordella che aggiunge: “i rappresentanti dell’opposizione, pur ritenendo valida la proposta della maggioranza di istituire un tavolo permanente per la gestione delle diverse fasi della crisi causata dal Covid-19, si sono impuntati sulla loro richiesta di procedere con la convocazione di consigli straordinari vanificando ogni possibilità di collaborazione tra le parti”.

“E’ demagogico e incomprensibile l’atteggiamento assunto dall’opposizione che continua a richiedere la convocazione di un consiglio straordinario e di istituire commissioni consiliari. Una richiesta che, in un tempo in cui quasi tutti i comuni hanno bloccato l’attività del consiglio, appare strumentale, fuori luogo e certamente non utile per la cittadinanza. L’unica ragione per convocare un consiglio straordinario – ha evidenziato il sindaco – è quella di creare confusione e di procedere con polemiche sterili con il solo intento di cercare di mettere in difficoltà l’amministrazione che sta dimostrando di fare tutto quello che è nelle sue possibilità con amministratori e funzionari che stanno dando l’anima 24 ore su 24 per far fronte alle innumerevoli esigenze. Altre ragioni non riesco a immaginarle, dal momento che l’attività amministrativa, per forza di cose, è stravolta nella sua pianificazione e al momento non c’è alcun serio argomento da sottoporre alla valutazione e all’approvazione del Consiglio comunale. Almeno fin tanto che il governo non darà una risposta chiara e concreta alla richiesta formulata dall’ANCI, in nome di tutti i Comuni d’Italia, di destinare agli enti locali minori cinque miliardi di euro per consentire loro di assicurare i servizi essenziali, in considerazione del blocco delle entrate, opportunamente deciso dal governo per andare incontro agli operatori economici e ai cittadini”.

E ancora: “Richiedere la convocazione di consigli straordinari, che per forza di cose si dovrebbero, oltretutto, tenere in video conferenza che ha anche i suoi costi, solo per fare polemiche sterili e strumentalizzazioni politiche, non mi pare davvero una scelta politica oculata, soprattutto nell’attuale situazione. Noi andremo avanti continuando nel nostro impegno quotidiano senza tentennamenti e con la volontà di fare sempre e solo il bene di Silvi”.

La minoranza: “Atteggiamento bipolare”. “Apprendiamo a mezzo stampa, con enorme stupore, che il Sindaco cambia idea e, a neanche 24 ore dalla riunione dei capigruppo, decide di far saltare i tavoli per la condivisione delle azioni additando come sterile e poco costruttiva, la legittima richiesta di consiglio comunale, comunque condivisa nella stessa riunione”, commenta il gruppo di minoranza.

“Un comportamento bipolare, di chi ormai raccoglie solo pessime figure e cadute di stile e non riesce a dare risposte alla propria città, ponendosi con arroganza e presunzione nell’affrontare l’emergenza!”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.