Silvi, la Consulta giovanile incontra i dirigenti degli uffici comunali

Ultimo Aggiornamento: domenica, 1 Dicembre 2019 @ 15:37

Silvi. La Consulta giovanile, organismo recentemente istituito dal Consiglio comunale di Silvi su proposta del consigliere incaricato ai problemi dei giovani Bruno Valentini, sta facendo un’interessante esperienza negli uffici del Comune incontrando i dirigenti dei vari settori e osservando i funzionari nello svolgimento delle loro attività. L’iniziativa fa parte del programma della Consulta giovanile e si prefigge di far conoscere le funzioni e le modalità di intervento di uffici pubblici che, per loro natura, hanno il compito di fornire servizi e informazioni ai cittadini.

“Sappiamo tutti per esperienza personale – ha detto il consigliere Valentini – quanto sia difficoltoso, incerto e non sempre adeguato l’approccio del cittadino con gli sportelli pubblici dove si va per avere informazioni o per ottenere rilascio di documenti e autorizzazioni. Così come non è sempre chiaro a tutti dove finiscono i diritti e iniziano i doveri, dall’una e dall’altra parte. Questi incontri che abbiamo programmato con la collaborazione dei responsabili dei servizi hanno lo scopo di offrire un’occasione di conoscenza di queste realtà ai rappresentanti dei giovani di Silvi che consentirà ad essi di trasmetterla ai loro coetanei che avranno modo di capire gli ingranaggi della pubblica amministrazione e dei problemi dovuti alla burocrazia”.

“Ricordo che qualche anno fa la pubblicità di una nota casa automobilistica francese – ha detto il sindaco Scordella rivolgendosi ai ragazzi in visita al Comune – diceva: porte aperte alla… Bene, questa iniziativa ha preso il via, grazie al presidente della Consulta Valentini, proprio per dare esecuzione all’impegno assunto in campagna elettorale nei confronti dei cittadini ai quali abbiamo promesso di aprire le porte del Palazzo e di renderli partecipi di tutto quanto qui accade per sollecitarli a intervenire direttamente nei processi di attuazione del programma che ha consentito alla nostra coalizione di vincere le elezioni. Aggiungo – ha concluso il sindaco Scordella – che siamo partiti con il piede giusto proprio perché abbiamo iniziato da voi che siete giovani che fate parte di un organismo tipicamente di partecipazione qual’è la Consulta giovanile”.

Finora sono stati incontrati nei loro uffici i dirigenti e il personale dei servizi Affari Generali e Istituzionali, Ragioneria, Tributi e Finanza, Turismo, Istruzione e Cultura e Ufficio Sociale, Europa e Sport. Il prossimo appuntamento è fissato per il 5 di dicembre con i servizi Demografici, Personale, Manutentivo, Patrimonio, Ambiente, Ecologia e Urbanistica.