Prati di Tivo: “la montagna merita rispetto, non Speranza”. La protesta

“La montagna merita rispetto, non Speranza”. Questo lo slogan della manifestazione organizzata da Fratelli d’Italia ai Prati di Tivo in solidarietà agli operatori della montagna svoltasi questa mattina alla base degli impianti di risalita.

 

Presenti numerosi dirigenti e militanti del Partito di Giorgia Meloni e del movimento giovanile di FDI Gioventù Nazionale. “L’annuncio del Governo a poche ore dalla prevista riapertura degli impianti è stato un colpo mortale per tutti gli operatori della montagna, una mancanza di rispetto per chi lavora e si era preparato per la ripartenza investendo ingenti somme per la riapertura.

Il Governo, sempre più distante dalle esigenze dei cittadini non comprende che in molti casi interi territori dell’interno vivono dell’economia della montagna per tutto l’anno” dichiara Marilena Rossi coordinatrice Provinciale di FDI “Pretendiamo, oltre che i ristori, immediati indennizzi per gli operatori e per le loro comunità locali, preparare la stagione invernale vuol dire attrezzare le piste, collaudare gli impianti, fare scorte, adottare protocolli e assumere personale il tutto con costi altissimi” dichiara Ivano Ortelli responsabile del dipartimento regionale turismo di FDI. “Purtroppo il primo atto del governo Draghi è stato in totale continuità con quelli di Conte e soci.

 

D’altra parte la stessa scelta di confermare Speranza con i suoi dannosi consulenti non fa ben sperare. Programmazione, riapertura in sicurezza e ristori e indennizzi certi per chi non può aprire devono essere priorità, perché il turismo montano è una grande risorsa e non può trasformarsi in una montagna di debiti” conclude Francesco Di Giuseppe vice Presidente di Gioventù Nazionale.