mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoPolemica sulle assunzioni al Comune di Roseto: "ecco i numeri"

Polemica sulle assunzioni al Comune di Roseto: “ecco i numeri”

Polemiche da parte di Fratelli d’Italia sull’assetto organizzativo del personale del Comune di Roseto.

“Più volte abbiamo sollevato dubbi sul percorso intrapreso dall’amministrazione Nugnes relativo all’assetto organizzativo del personale comunale”, dice Francesco Di Giuseppe capogruppo di Fratelli d’Italia. “Il tempo sta dando ragione a quanto previsto da noi sin dai primi consigli comunali, conferma che arriva anche dalle dichiarazioni del capogruppo Pavone riguardanti l’ufficio urbanistica”.

“Gli uffici, partendo dal periodo del Governo Monti, si stanno svuotando a causa dei pensionamenti e per i paralleli blocchi delle assunzioni; ed ora, per scelte politiche, si trovano senza un adeguato ricambio generazionale tra i dipendenti incaricati ad istruire e sbrigare le pratiche quotidiane. Il rischio che corre l’ente è quello di ritrovarsi con il dover espletare le varie pratiche, a seguito del completo pensionamento dell’attuale personale, senza più la possibilità di fare alcun affiancamento e quindi poter dare continuità all’attuale assetto organizzativo, rischiando la paralisi degli uffici con ovvi disservizi e anche possibili danni alle casse comunali, il tutto durante il picco amministrativo rappresentato dalla gestione dei fondi PNRR”.

Fratelli d’Italia chiede “una revisione di queste scelte: la casa comunale soffre della mancanza di personale giovane che si formi con il tempo necessario e sia messo in condizione di poter dare un forte impulso all’istruzione delle pratiche e alla risoluzione dei problemi quotidiani dei cittadini. La scelta di puntare esclusivamente sui dirigenti è secondo noi quella sbagliata”, conclude Di Giuseppe.

LA REPLICA DEL COMUNE DI ROSETO: “NON CONOSCE A FONDO L’ARGOMENTO”

“Una cantonata clamorosa figlia probabilmente della spasmodica voglia di fare polemica a tutti i costi senza conoscere a fondo l’argomento di cui si parla. Una frenesia che porta spesso, come accaduto in questo caso, a fare delle figuracce”. È così che il Sindaco Mario Nugnes e l’Assessore al Personale Zaira Sottanelli rispondono alle accuse lanciate dal Consigliere di opposizione Francesco Di Giuseppe e dal suo partito in merito alle scelte effettuate dall’Ente sul personale.

“Per smentire le sue parole basta partire dai numeri delle assunzioni che, dal nostro insediamento, abbiamo portato a termine: un Cat. “D” Istruttore Tecnico per l’Urbanistica; un Cat. “D” con posizione organizzativa all’Urbanistica, un Cat. “D” part-time per il settore Lavori Pubblici; un Cat. “C” per i Lavori Pubblici; un Cat. “D” Funzionario per il Pnrr; l’istituzione della figura del Dec per il servizio di Igiene Urbana; un supporto al Rup a disposizione del Settore Lavori Pubblici arrivato grazie ai Fondi del Pnrr; un Cat. “C” esperto di controlli interni (mai avuto da questo Ente); un Cat. “C” per il Settore Tributi; un Cat. “D” per il settore dei Servizi Sociali – affermano il Sindaco Mario Nugnes e l’Assessore al Personale Zaira Sottanelli – Senza dimenticare poi le assunzioni che entreranno in servizio a breve: la sostituzione di un Cat. “D” del Settore Finanziario di un informatico; un nuovo assistente sociale che prenderà servizio il 1° febbraio prossimo; un altro assistente sociale già pianificato per l’anno in corso utilizzando fondi esterni, tre nuovi Agenti di Polizia Locale che si aggiungono alla già avvenuta nomina di un Comandante della Municipale (Art. 110) e la stabilizzazione del Dirigente dei Lavori Pubblici già in servizio per l’Ente come “110”. Non possiamo poi non rimarcare che, grazie al prezioso lavoro di interlocuzione con il gestore, è stato avviato il potenziamento dell’organico in servizio per l’igiene urbana”.

“Ovviamente, ci siamo concentrati sulle figure apicali, scegliendo persone qualificate e di livello, per permettere alla macchina amministrativa di lavorare a pieno regime. Ma, allo stesso tempo, abbiamo dedicato importanti risorse anche al resto del personale andando, per quanto possibile, a sopperire alle carenze strutturali degli uffici che ci siamo trovati ad affrontare – aggiungono il Sindaco Nugnes e l’Assessore Sottanelli – Come detto, i numeri smentiscono pesantemente Francesco Di Giuseppe che ha preso l’ennesimo granchio puntando il dito contro i dirigenti del Comune ai quali, invece, vanno i nostri ringraziamenti per il grande lavoro che quotidianamente e con spirito di abnegazione portano avanti nell’interesse dei cittadini di Roseto degli Abruzzi. Infine ci teniamo a ricordargli come, a differenza della precedente Amministrazione, siamo andati a pagare le performance non soltanto ai Dirigenti, ma a tutti i dipendenti che le aspettavano dal 2018”.

 

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES