Pineto, revoca fondi difesa della costa: le preoccupazioni di Italia Viva

Pineto. Il gruppo di Italia Viva Pineto chiede chiarimenti all’assessore con delega al demanio Alberto Dell’Orletta e al Sindaco Robert Verrocchio sulla revoca del finanziamento di € 950.000,00, concesso ad agosto del 2017, per la realizzazione di un sistema di barriere e pennelli frangiflutti a protezione della ormai devastata spiaggia di Villa Ardente.

“Tale revoca”, scrive il gruppo di Italia Viva in una nota, “secondo la Regione, si rende necessaria a seguito del “notevole lasso di tempo intercorso e i ritardi accumulati da codesta Amministrazione nella predisposizione della progettazione utile al perseguimento dell’intervento oggetto della concessione, che ha creato e sta creando grave nocumento al procedimento e alle attività di difesa perseguite dall’intervento”.
Inoltre “i costi sin qui sostenuti non sono riconoscibili e si procederà inoltre alla attivazione del recupero delle somme erogate a titolo di anticipazione”.

“Dopo le decisioni di giunta e di consiglio comunale, come anche, riportato da diversi articoli di stampa, ma soprattutto dopo le rassicurazioni che l’Assessore e Sindaco hanno dato durante l’ultima riunione di maggioranza, di lunedì scorso, ai partiti presenti, ci chiediamo cosa sia successo e perché pochissimi giorni dopo le sue rassicurazioni sia arrivata la lettera di revoca della Regione. Chiediamo un chiarimento in quanto seriamente preoccupati per il danno alle attività economiche e balneari di Villa Ardente, dato che anche per l’estate 2021 non saranno risolti i problemi legati all’erosione”.

“Non c’è più tempo da perdere”, conclude Italia Viva Pineto, “e bisogna concentrare quotidianamente tutte le energie sulla questione erosione”.