Martinsicuro, osservazioni piano spiaggia: incontro dei consiglieri di minoranza

Martinsicuro. Un incontro con tre consiglieri comunali di minoranza per confrontarsi sulle caratteristiche del nuovo piano spiaggia e per stilare anche le osservazioni al nuovo strumento che andrà a disegnare il nuovo assetto del litorale di Martinsicuro e Villa Rosa.

 

Nella giornata di domani, 15 maggio, dalle 10 alle 12, tre rappresentanti della minoranza consiliare (Giuseppe Capriotti, Elisa Foglia e Marco Massetti), nella sede del Pd di Martinsicuro, in piazza Cavour, terranno una sorta incontro con coloro che vorranno approfondire i temi legati al nuovo piano spiaggia.

L’incontro arriva quasi in coincidenza con il termine ultimo per la presentazione delle osservazioni, previsto per il 17 maggio.

I promotori dell’iniziativa, nel preannunciarla sui social, hanno anche ricordato alcuni degli elementi di novità del piano demaniale adottato in consiglio comunale nelle scorse settimane.

Dall’aumento della superficie coperta degli chalet, da 150 a 250 metri quadrati, di cui con parte chiusa di 200 metri quadrati.

“Questa scelta, che è di natura politica, vuole essere a detta di chi lo propone un semplice adeguamento al Piano Demaniale Regionale”, si legge in una nota.

L’idea, è probabilmente quella di creare tanti “ristorantini” sulla sabbia, andando ad antropizzare ancora di più un luogo, la spiaggia, che è stato caratterizzato negli ultimi anni da una forte erosione costiera.

Al contempo vengono delocalizzate diverse concessioni presenti a Villa Rosa sud, che a causa dell’erosione non hanno più posto per sistemare gli ombrelloni, verso la zona centrale. Questa scelta, va sicuramente a ridurre in maniera significativa la spiaggia libera”.

Le altre novità salienti. Delocalizzazione di due concessioni per stabilimento e un ombreggio già previste dal piano spiaggia precedente; la previsione di una concessone per ombreggio e dog beach;

Viene introdotta una concessione demaniale da intestare al Comune avente destinazione “area per lo sport e il tempo libero”, mentre viene data la possibilità ai chioschetti la possibilità di ampliare la superficie scoperta di 30 metri quadrati.

“Crediamo nella democrazia partecipata, non a chiacchiere, ma con i fatti. Siamo a disposizione dei cittadini, tutti, per ogni chiarimento e suggerimenti”.