Liceo, Corropoli 3puntozero replica al presidente del Cda: nessuno si è assunto le proprie responsabilità

Corropoli. “Sul liceo nessuno si è assunto le proprie responsabilità: ecco perchè è arrivato al capolinea”.

 

E’ un passaggio di una nota diffusa dal gruppo di minoranza Corropoli 3puntozero dopo aver letto la letta con la quale il presidente della Fondazione Val Vibrata Collega ha illustrato lo stato delle cose ai genitori degli alunni iscritti all’istituto superiore, ma di riflesso all’intera cittadinanza.

“La lettera ai genitori da parte del presidente della fondazione Val Vibrata College (Giuseppe Caccioppoli, ndr)”, scrivono gli attivisti del gruppo di opposizione consiliare, “è un altro deludente segnale di come i soggetti che hanno dato vita al liceo aeronautico siano stati e sono incapaci di portarlo avanti con dignità e professionalità. Una lunga lettera priva di contenuti, di fatti e di azioni messe o da mettere in campo. Solo smancerie e accuse. Solo accuse che vengono rimbalzate da una parte e dall’altra.

Accuse alla politica? Si, ma alla politica che siede al suo fianco nel cda, alla politica che ha voluto fortemente questo liceo e alla stessa politica che se ne è lavato le mani non appena sono emersi i primi problemi. Grazie invece ad un’altra politica, la nostra , che il problema Liceo è emerso, che è venuta a galla una gestione a dir poco pessima piena di debiti  e che ha trascinato famiglie e studenti in un vortice di illusioni e di falsità”.

“Caro Presidente e cari soci”, si legge ancora, “abbiate il coraggio di chiedere scusa e di chiudere in capitolo fallimentare cercando di non creare ulteriori danni e disagi e di non posticipare ancora una volta una fine più che scontata. Le dichiarazioni  del presidente sempre vaghe su quello che si può dire o meno, sull’ennesima richiesta di fiducia ai genitori altro non è che perdere ancora tempo e “tirare avanti”. Questo è inaccettabile!.