sabato, Gennaio 28, 2023
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoLe strategie turistiche: il comitato Siamo Alba “bacchetta” l’esecutivo

Le strategie turistiche: il comitato Siamo Alba “bacchetta” l’esecutivo

Alba Adriatica. La presenza di due amministratori alla fiera TGG Travel Experience di Rimini accende la discussione politica sul turismo ad Alba Adriatica.

 

A disegnare lo scenario è il comitato civico Siamo Alba, che prende lo spunto dalla presenza (con tanto di foto) all’appuntamento di Rimini dell’assessore a turismo Paolo Cichetti e del capogruppo di maggioranza Pietro Temperini.

Accanto all’ironia politica sulle foto pubblicate e alla didascalie circolate sui social (definiti turisti per caso), gli attivisti di Siamo Alba non risparmiano critiche anche sulle strategie seguite dall’esecutivo, nel corso degli anni, in tema di programmazione turistica.

“Della loro presenza al TTG ne erano a conoscenza solo il sindaco Casciotti e forse qualche collega di maggioranza, per cui non serviva informare le 2 Associazioni degli Operatori Turistici Albatour e Costa dei Parchi, i rappresentanti dei Balneatori e le diverse Associazioni del tempo libero che operano d’estate offrendo già da molti anni i loro servizi, perché a rappresentare Alba Adriatica bastavano loro 2”.

La fiera di Rimini. Sulla vicenda viene articolato un aspetto che è strettamente legato ai numeri del TGG, ma non solo

“E’noto a tutti che per partecipare al TTG; svolgere attività di promozione turistica; partecipare ai momenti di commercializzazione era assolutamente indispensabile per presentare la propria offerta turistica per l’estate 2023 di Alba Adriatica ed incontrarsi con i buyers della domanda”, si legge nella nota.
“La 59ª edizione del salone internazionale del turismo TTG ha segnato un forte incremento: + 25% di visitatori professionali rispetto al 2021. A Rimini erano presenti circa mille buyer esteri interessate alle destinazioni italiane, con particolare interesse alle destinazioni delle regioni sud.

A TTG durante i 3 giorni si sono tenuti numerosissimi dibattiti, seminari e incontri utili per confrontarsi sulle strategie e sulle tendenze del turismo e dell’ospitalità con relatori di livello internazionale, ma il nostro assessore al turismo ed il consigliere comunale non hanno ritenuto importate la necessità e l’esigenza di parteciparvi per conoscere e approfondire le evoluzioni e l’andamento del mercato turistico italiano e mondiale, per loro era più importante girovagare tra i padiglioni ed immortalarsi sulle foto e poi autoincensarsi su Facebook”.

Turismo. “E’ sotto gli occhi di tutti come in questi ultimi anni il turismo di Alba Adriatica, per la tipologia dei vacanzieri si sia fortemente squalificata e che l’assessore al turismo Paolo Cichetti ed il Sindaco Casciotti non hanno mai provveduto a proporsi come parte attiva nell’affiancare e collaborare con gli operatori turistici e gli stakeholder del comparto per predisporre ed incentivare la creazione di specifici pacchetti turistici con mirate proposte culturali/grandi eventi/visite guidate nell’entroterra Abruzzese/enogastronomia tipica/attività di wellness/turismo in bike/ecc., da offrire alle diverse tipologie di vacanzieri, con la formula “all inclusive” da integrare alle tariffe alberghiere e della ricettività in generale.

Una vera riqualificazione dei flussi turistici ad Alba Adriatica potrà avvenire solo ed esclusivamente se si mettono in atto scelte radicali nella riformulazione dell’offerta turistica integrata e competitiva.

 

A rappresentare il nostro territorio (Val Vibrata/Giulianova/Mosciano) sono stati i referenti della DMC Hadriatica, il cui Presidente è Giammarco Giovannelli, che ha gestito il proprio spazio espositivo all’interno del Padiglione della Regione Abruzzo realizzato in collaborazione delle 2 Camere di Commercio Abruzzesi, e Giorgio Ripani, assessore al turismo del Comune di Tortoreto, era l’unico presente a rappresentare l’offerta turistica del proprio paese.

Ma per inspiegabili, incomprensibili e censurabili ragioni, il Sindaco Casciotti non ha mai voluto aderire e sottoscrivere la Convenzione con la DMC Hadriatica, per cui i rappresentanti del Comune di Alba sono rimasti fuori dallo stand, come semplici visitatori, non potendo usufruire dei servizi e spazi offerti dalla DMC.

DMC. Tra le diverse altre iniziative ed opportunità di promozione dei nostri territori , la stessa DMC Hadriatica ha in Convenzione i Comuni di Martinsicuro e Tortoreto a cui la DMC finanzia e supporta i costi per l’istituzione ed il finanziamento di: 2 uffici IAT a Martinsicuro, di 1 ufficio IAT a Giulianova ed 1 a Tortoreto.
Mentre ad Alba Adriatica il nostro ufficio IAT è in funzione solo nei 3 mesi estivi, rimanendo chiuso
tutto il resto dell’anno, con un nocumento all’immagine della nostra città e agli operatori turistici ai
quali non vengono girate le richieste dei vacanzieri che arrivano nel periodo di chiusura.”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES