-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giulianova, inconto sul ‘Modello Tivoli’: come ridurre la Tari e rispettare l’ambiente

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 20 Febbraio 2020 @ 0:56

Giulianova. “La gestione dei rifiuti a Giulianova è una delle tematiche più spinose. Da anni, grazie all’impegno dei cittadini, abbiamo un’elevata raccolta differenziata (intorno al 70%) e, paradossalmente, una TARI molto alta, addirittura lievitata sempre più nel corso degli anni e molto al di là dei costi medi regionali e del centro Italia”.

Lo ha dichiarato Il Cittadino Governante che ha organizzato una conferenza-dibattito il 22 febbraio alle ore 17 al Kursaal di Giulianova e sarà incentrata sul tema: ‘Rifiuti urbani: come diminuire la Tari, rispettare l’ambiente e aumentare l’occupazione. Il Modello Tivoli un esempio virtuso di gestione pubblica’. Saranno presenti l’ingegnere Francesco Girardi Amministratore unico dell’ASA Tivoli e Franco Gerardini Dirigente Servizio Gestione Rifiuti Regione Abruzzo.

“Quando la raccolta differenziata – spiega l’associazione giuliese di cultura politica – è ben pianificata e condotta, il raggiungimento di alte percentuali è accompagnato dal progressivo calo della TARI. L’anomalia giuliese è causata dagli esorbitanti costi di gestione per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento. Diventa ancor più importante approcciare con serietà e puntare alla qualità della raccolta al fine di ridurre l’impatto economico dovuto al fallimento di CIRSU che costringe il Comune a effettuare il conferimento presso impianti privati, a volte anche molto distanti. Viste le esperienze di Società pubbliche Virtuose è possibile, anche a Giulianova, adottare modelli di Gestione Sostenibile dei Rifiuti che riducano i costi, diminuiscano la TARI, rispettino l’ambiente riciclando il più possibile : solo conoscendo i passi dell’Ecologia si crea nuova buona occupazione dall’Economia circolare”.

“Nel prossimo appuntamento di POLIS – Saperi per la politica conosceremo l’esperienza di Tivoli che nel giro di pochi anni ha dimostrato che tutto questo è possibile solo con la gestione pubblica in house, grazie all’applicazione di modelli gestionali non votati al perseguimento del profitto monetario risparmiando sui servizi e sul lavoro, ma eticamente rivolti a logiche di redistribuzione del reddito generata dall’efficienza aziendale, la riduzione degli sprechi e dal coinvolgimento della collettività “verso rifiuti zero” in azioni pensate e attuate dall’ingegnere ambientale Francesco Girardi esponente nazionale di Sostenibilità, Equità, Solidarietà”, conclude Il Cittadino Governante.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate