Elezioni Giulianova, Comitati di Quartiere e sindacati dei pensionati chiedono incontro ai candidati

Giulianova. Appelli ai candidati sindaco per un incontro da parte dei Comitati di Quartiere Lido e Annunziata e da i sindacati dei pensionati Cgil, Cisl e Uil.

“Che ruolo avranno i comitati di quartiere? Rimarranno organi di mera facciata o prenderanno parte alla vita amministrativa e alle decisioni prese dal Comune?
Questi i primi interrogativi che ci vengono in mente di chiedere ai candidati Sindaci di Giulianova”, si chiedono Grazia Corini del Comitato Lido e Rita Ranalli dell’Annunziata.

Ed è per questo e tanto altro che i due Comitati di Quartiere Lido ed Annunziata hanno indetto un incontro con i candidati Sindaci per il 15 maggio alle ore 18 nella Sala Polifunzionale dell’Annunziata.

Un evento durante il quale si potrà interloquire con i candidati a Sindaco per discutere dei programmi rivolti alla città di Giulianova, cercando di instaurare un sano dibattito in nome della democrazia partecipativa.

“Ci aspettiamo la partecipazione di tanti cittadini che sono interessati alla vita della propria città e potranno porre domande e avere risposte. I Comitati di Quartiere reclamano un ruolo da protagonista nelle scelte strategiche della città”, concludono Corini e Ranalli.

Richieta simile anche dalle organizzazione sindacali dei Pensionati di Cgil, Cisl e Uil con appuntamento per il 17 maggio alle ore 9 al Centro Anziani dell’Annunziata nella sede del Centro Commerciale I Portici.

I sindacati chiedono un incontro per analizzare il tema inerente la contrattazione sociale e più precisamente: gli interventi destinati agli anziani non autosufficienti; l’assetto dei servizi sociali e sanitari; gli impegni per la promozione della cittadinanza attiva ( orti sociali, ecc.); il fondo di sostegno per le famiglie in difficoltà; le politiche fiscali e tariffarie;

“Ogni candidato avrà a disposizione 5 minuti per ogni argomento. Vista la disponibilità agli incontri con la cittadinanza, si auspica un positivo riscontro da tutti i candidati”, concludono Giuseppe Oleandro (SPI-Cgil); Antonio Liberatori (FNP-Cisl); Antonio Liberatori (UILP-Uil).