Covid19, Silvi: proposte di collaborazione dalla minoranza in Consiglio comunale

Silvi. In vista della fase 2 in cui tutto il territorio si appresta ad entrare, tante sono le proposte delle opposizioni in consiglio comunale che, prima dell’assise civica prevista per domani (22 aprile) alle 17.30 in video conferenza e diretta streaming, si sono riunite in un ”tavolo virtuale” per discutere delle azioni a sostegno di Silvi.

“Proposte che sono frutto del particolare e straordinario momento che stiamo purtroppo vivendo”, esordisce il Capogruppo Vito Partipilo, “e che sono frutto delle professionalità, di studi, di confronto con altre realtà e della totale disponibilità da parte di tutti per far sì che la fase successiva a quella del lockdown determini una nuova vita per la città e per la politica silvarola. Non è il momento di determinare e determinarsi su posizioni politiche di divergenza, ma occorre dimostrare davvero con i fatti e con gli atti che la politica sa essere costruttiva e determinare, proprio partendo da Silvi, una nuova era”.

“Le proposte sono tutte di collaborazione e di condivisione, dalla istituzione di commissioni su Bilancio – Turismo, Commercio e Sociale, all’istituzione di un conto dedicato, alla determinazione della riduzione delle indennità e alla donazione dei gettoni di presenza a sostegno delle famiglie di Silvi e di tutti coloro che sono nello stato di bisogno”, prosegue il Consigliere Giovanni Rocchio. “Occorre rapidamente approvare il bilancio di previsione 2020 per poter rendere esecutivi i sostegni e le disponibilità economiche dell’ente, che altrimenti non potrebbero essere immediatamente impegnate”.

“Visto il particolare momento e i sicuri, ulteriori e speriamo rapidi sostegni alle famiglie che ci aspettiamo da parte del Governo”, aggiunge l’ex sindaco di Silvi Francesco Comignani, “vogliamo condividere e essere sicuri che ci sia celerità e una giusta collocazione delle risorse a sostegno”.

“L’attuale economia è fortemente compromessa, soprattutto a Silvi”, fa notare il consigliere Di Francesco Linda, “che si basa sulla micro economia e su attività ricettive e di somministrazione alimenti e bevande, quali bar e ristoranti che, gli studi dicono essere quelle, come attività di prossimità, tra le più penalizzate anche nella fase della parziale riapertura e ritorno alla normalità”

Opposizioni che si organizzano in video conferenza. “Previste inoltre le richieste di storno delle rette dei pulmini e la riapertura dello sportello farmaceutico di Silvi Alta. Abbiamo, su proposta dei colleghi cinque stelle, istituito un tavolo virtuale, in cui ci confrontiamo in video chat con tutte le opposizioni sulle misure e le azioni a sostegno della città per questa nuova fase delicata e straordinariamente importante. Siamo sicuri che la maggioranza non metterà da parte le nostre proposte e che prenderà in esame le richieste presentate e la nostra disponibilità a collaborare. Siamo a disposizione per lavorare congiuntamente e per definire davvero una nuova era politica e amministrativa a Silvi”.