Elezioni Tortoreto, il centrodestra in assemblea con i vertici provinciali per decidere il candidato

Tortoreto. Un tavolo provinciale con i referenti dei vari partiti per dirimere il caso Tortoreto. A poche settimane dall’avvio della campagna elettorale, anche se la data delle consultazioni ancora non è stata fissata, l’area politica del centrodestra ancora non ha fatto sintesi.

 

In poche parole, il nome attorno al quale costruire la lista e coalizione non è stato definito. Per evitare spaccature, che potrebbero essere deleterie, i vari rappresentati provinciali dei partiti(Ncd, Forza Italia, Udc) e comunque dei movimenti di area hanno deciso di darsi appuntamento a Tortoreto questa sera (venerdì) per dipanare la matassa. C’è chi ha proposto anche la soluzione delle primarie di coalizione, anche se questo approdo appare rischioso sotto vari profili e deve in ogni fare i conti con il fattore tempo, che è decisamente molto ristretto.

 

Al tavolo politico saranno presenti tutti gli attori locali, anche e soprattutto coloro che hanno in maniera più o meno esplicita annunciato di voler correre per la carica di sindaco. Da Francesco Marconi, che ha annunciato il suo proposito in tempi non sospetti (già in autunno), Gino Monti, che non ha fatto mistero di riproporre il suo progetto politico, Alessandra Richi che non appare intenzionata a riproporsi dopo la fine anticipata della sua esperienza.

 

La riunione potrebbe rappresentare il momento di svolta della lunga fase delle incertezze, oppure aprire nuovi scenari (negli ultimi giorni è circolato il nome dell’ex assessore presidente del consiglio comunale Lanfranco Cardinale). In ogni caso il momento delle scelte non potrà essere differito molto a lungo.