-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Spiaggia per cani a Giulianova, Branella attacca PD: ‘non difendete Chiodi ma confrontiamoci’

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 10:33

Giulianova. “Dopo l’intervento dei carabinieri, ecco che lo stesso Partito Democratico giuliese scende in campo a tutela della propria Consigliera seduta tra le poltrone della maggioranza, e lo fa proprio Gabriele Filipponi che in Commissione Urbanistica, poche settimane fa, pubblicamente, davanti ad alcuni cittadini, e al cospetto di un Consigliere Regionale dello stesso partito, Pierpaolo Pietrucci, aveva lodato e mostrato apprezzamento nei confronti della sottoscritta e del progetto di Pet-Therapy”.

Lo ha dichiarato la veterinaria, presidente di Unica Beach, Giusy Branella, precisando che “il Coordinatore dell’Unione Comunale del Partito Democratico, evidentemente messo in difficoltà dal comportamento della Consigliera Chiodi, con la sua ‘precisazione’ è uscito decisamente fuori tema. Quelle che lui definisce nel comunicato, come sterili e inutili polemiche sono solo richieste di confronto da parte della sottoscritta con la Consigliera PD che a tutt’oggi rifiuta di dialogare con una libera cittadina. Ho espressamente richiesto che Adalberta Chiodi, pubblicamente, esprima il proprio parere sul mio progetto di Pet-Therapy e che lo faccia confrontandosi con la sottoscritta , che, con documentazioni alla mano, intende trattare l’argomento. Il Partito Democratico, per bocca di Filipponi dichiara che le proprie scelte sono dettate dalla presa d’atto delle varie ‘sensibilità’ cittadine espresse, a suo dire, in modo democratico. La richiesta di confronto pubblico è quindi maggiormente avvalorata dal comportamento del Partito. Intervenire subito dopo gli ‘inviti’ dei carabinieri infatti, non fa altro che aumentare la necessità di approfondire la posizione della Chiodi, che pare sia molto a cuore ai suoi ‘compagni’. Inoltre, vista l’insistenza con la quale viene tanto sbandierato il rispetto delle decisioni pubbliche, mi sento a questo punto di proporre che il PD si confronti davvero con i cittadini. I cosiddetti strumenti della democrazia partecipata sono più di uno. Vediamo se davvero 60 persone esprimono la volontà di quasi 25 mila abitanti”.

Giusy Branella afferma di esser “pronta a confrontarmi e verificare quanti consensi popolari riscuote il Partito Democratico con la propria posizione, illogica e irrazionale, che metterebbe a serio repentaglio il successo dell’iniziativa dedicata agli animali d’affezione, oltre che la sicurezza pubblica.Che i cittadini siano chiamati a esprimersi. Non si tratta più di ‘spiaggia per cani’ ma di scelta di partito. Quanta parte della popolazione è disposta ad assecondarla? Unica Beach non va via di propria volontà, ma è mandata via dal Partito Democratico:la città è veramente soddisfatta di questo?”, conclude la veterinaria.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate