martedì, Gennaio 31, 2023
HomeNotizie TeramoCultura & Spettacolo TeramoL'albero di Natale a Montone di Mosciano è fatto all'uncinetto

L’albero di Natale a Montone di Mosciano è fatto all’uncinetto

Un’impresa collettiva e, insieme, un’opera d’arte. È l’Albero della Nonna, quello che dall’8 dicembre, in occasione dell’avvio del periodo delle festività natalizie e fino al 17 gennaio, si illuminerà in piazza del Castello, a Montone, frazione del comune di Mosciano Sant’Angelo.

 

A realizzare il simbolo del Natale montonese, sono state “Le amiche della Torre”, un gruppo di donne che si è fatto promotore dell’iniziativa in collaborazione con la Proloco di Montone. Con pazienza, fantasia, dedizione e tanta maestria, quindici signore e ragazze, anche di giovane età, hanno partecipato al laboratorio avviato per l’occasione e, con il sostegno della Proloco, hanno dato vita a un albero originalissimo perché fatto all’uncinetto.

“L’idea è nata all’incirca sette mesi fa – spiega Eleonora Corona, presidente della Proloco e portavoce del gruppo -, quando dai ricordi e dalle suggestioni di una nonnina del borgo, intenta a lavorare a maglia in piazza, si è immaginato di realizzare e posizionare al centro della frazione un albero di Natale interamente fatto all’uncinetto con tutti i colori possibili”.

Coloratissimo, artigianale e formato da circa 1870 piastrelle di piccole dimensioni, l’Albero della Nonna contiene circa 37,5 chilogrammi di lana corrispondenti a 750 gomitoli per oltre 9 chilometri di filo. La struttura sarà realizzata da un artista locale che si cimenta in lavori per abbellire borghi e locali. Il suo certosino lavoro, in questa occasione, consentirà all’Albero della Nonna di somigliare a un vero e proprio abete e ricalcare le linee naturali di quello natalizio.

L’Albero è anche un simbolo di economia circolare, dato che per farlo sono stati utilizzati gomitoli riciclati, fibre rielaborate, rimanenze di lavori precedenti donati da cittadine e cittadini.

“Riscoprire la tradizione e le abilità che rischiano oggi di scomparire – spiega Eleonora Corona – e attraverso di esso far dialogare donne e ragazze di varie generazioni è stato il fine di questa bottega artigianale e sociale che ha intrecciato il filo delle storie oltre che quello dei gomitoli. Una testimonianza di coraggio e volontà di mettersi in discussione e riscoprire valori come l’aggregazione e la condivisione ormai messi a dura prova dal Covid”.

L’illuminazione dell’albero, prevista l’8 dicembre alle ore 19, sarà allietata da alcuni brani del concerto di Natale a cura del Coro Harmonicus che poi proseguirà ad esibirsi nella chiesa di Santa Maria Assunta in Montone.

In occasione della festa dell’Immacolata, sempre a partire dall’8 dicembre, la Proloco allestirà per i più piccoli la “Casa di Babbo Natale” dove i più piccoli potranno dialogare con un Santa Claus armato di libro con i nomi di tutti i bimbi buoni.

Ulteriori appuntamenti, sempre a cura della Proloco, sono fissati per venerdì 9 dicembre, dalle ore 18, con la “Rassegna dell’olio d’autore”, che vedrà produttori e frantoi della zona alle prese con gli assaggi di una giuria di esperti ed agronomi, e sabato 10 dicembre, dalle ore 16 in poi, con lo “Spettacolo degli Elfi” che aiuteranno i bimbi a scrivere e a creare letterine di Natale da timbrare e consegnare, a seguire La “Giocotombola” e, dalle ore 19 in poi, di nuovo la “Casa di Babbo Natale” per i più piccoli. Nel borgo, oltre alla musica che animerà tutte le strade, saranno allestiti anche stand di produttori locali, scout, associazioni di volontariato e punti di ristoro con vin brulé e cioccolato caldo.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES