Fiab e Comune in accordo per aumentare la ciclabilità a Teramo

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 24 Luglio 2020 @ 9:55

Teramo. Si è tenuto ieri mattina, presso gli uffici tecnici del Comune di Teramo, un incontro tra l’Amministrazione Comunale e FIAB Teramo. Presenti l’assessore Maurizio Verna e il Presidente dell’associazione, Gianni Di Francesco, oltre a tecnici comunali e di FIAB.

Segnaletica e percorsi ciclabili. L’incontro, propedeutico all’organizzazione di altri momenti di confronto, allargati anche ad altre associazioni e ai comitati di quartiere, è servito per fare il punto sui progetti già predisposti dal Comune di Teramo e da altri Enti e sulle possibilità aperte dalle nuove disposizioni normative, in particolare in merito alla realizzazione di “corsie ciclabili” e “case avanzate”. I tecnici di Comune e FIAB si sono confrontati su alcune azioni immediate da mettere in atto per migliorare la fruibilità della città in sella alle due ruote, come l’apposizione di segnaletica di avvertimento e la realizzazione immediata di percorsi tramite corsie ciclabili (che sono costituite solo da segnaletica orizzontale e fanno parte della carreggiata stradale), oltre alla ideazione di campagne di sensibilizzazione rivolte a tutti i cittadini per un utilizzo più consapevole, e rispettoso di tutti gli utenti della strada, dello spazio pubblico.

“L’incontro di ieri – ha affermato il presidente di FIAB Teramo, Gianni Di Francesco – è stato un proficuo momento di confronto con l’amministrazione comunale che si è impegnata a coordinare tutti i progetti già elaborati in modo da poter definire, in tempi brevi, una rete di percorsi ciclabili da far confluire, in futuro, in un biciplan da elaborare all’interno del PUMS in corso di redazione. Ci auguriamo che Teramo possa, già dal prossimo anno, aderire alla rete FIAB ComuniCiclabili, dimostrando di aver fatto passi avanti nella cultura della mobilità ciclistica e dell’utilizzo dello spazio pubblico, inteso come bene comune, a favore di tutti gli utenti della strada, e in particolare di quelli considerati “deboli”, a partire dalle persone con disabilità”.

Prossimo obiettivo un tavolo di lavoro anche con la Provincia di Teramo, per definire il percorso della Ciclovia del Tordino ed interventi di messa in sicurezza della viabilità provinciale a favore di pedoni e ciclisti.

(Nella foto allegata la proposta di segnaletica avanzata da FIAB).