Tortoreto, ecco il nuovo logo della Consulta Giovanile scelto con il concorso di idee

Tortoreto. Una tortora, che ricorda lo stemma comunale e uno dei simboli della cittadina. Disegnata sotto forma di origami che si stacca da terra e vola.

 

Diventa moderna e giovanile, come se fosse la metafora di Tortoreto.

Dopo lo stop causato dall’emergenza sanitaria, si è concluso l’iter del bando di idee proposto dalla Consulta Giovanile Comunale di Tortoreto per la realizzazione del nuovo logo dell’organo.

L’iter, avviato con una specifica delibera proposta dall’assessore alla politiche giovanile, si è concluso pochi giorni fa.

Al bando emanato dal Comune ma gestito dalla Consulta, che prevedeva l’obiettivo di rappresentare l’essenza dell’organo consultivo comunale, hanno risposto 22 partecipanti ed è risultato vincitore Pier Tommaso Zechini, con un logotipo che rielabora il tradizionale stemma comunale.

“Il logo suggerisce un profilo istituzionale, ciò è caratterizzante visto che la Consulta Giovanile non è un’associazione privata bensì un’istituzione del Comune di Tortoreto.” Zechini, 27 anni e dottore con lode in Architettura, è appassionato di graphic design e visual art e si cimenta in queste discipline con opere di vario genere, visionabili sui suoi canali Facebook PTZgraphics ed Instagram mt_dedalo.

Il vincitore sarà beneficiario de premio stanziato dall’amministrazione di 500 euro e, nel rispetto del regolamento, lavorerà nei prossimi giorni con la Consulta per eventuali affinamenti, in virtù dell’articolo 8 del bando.

“Ci teniamo molto a ringraziare tutti i partecipanti del bando che si sono messi in gioco presentando i loro progetti grafici. Rinnovare il logo è importante ai fini di una miglior comunicazione soprattutto su Internet nei canali social.

 

Il logo vincitore risponde alla necessità di rimarcare l’identità dell’organo istituzionale giovanile di cui facciamo parte. Il bando appena concluso, inoltre, s’inserisce in un più ampio progetto di rinnovamento, inclusione e crescita della Consulta Giovanile che rappresento”, ha affermato il Presidente della Consulta Fabio Di Sabatino. “Ringraziamo l’assessore Giorgio Ripani che ci ha aiutati a realizzare questo progetto e dal quale riceviamo costante appoggio e collaborazione”.

“L’amministrazione comunale è molto soddisfatta della partecipazione a questa iniziativa partecipata di ridefinizione del logo della Consulta, dichiara l’assessore alle politiche giovanili Giorgio Ripani. “Al vincitore vanno le nostre congratulazioni per aver saputo interpretare lo spirito di rinnovamento dell’organo che stiamo realizzando congiuntamente ai membri”.