Teramo, violazioni al dpcm anti-Covid, delle norme sanitarie e suolo pubblico: chiuso un bar

Chiuso il bar “Baratto” a Sant’Atto.

Nell’ambito del vasto controllo del territorio finalizzato al rispetto delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, nella mattinata odierna, la polizia locale di Teramo ha effettuato una ispezione all’interno del Circolo Privato di Teramo.

All’interno del locale è stata accertata la presenza di sei clienti intenti a consumare bevande e pertanto è stata contestata violazione del dpcm sia al presidente del circolo, quale addetto alla somministrazione, che ai presenti.

A seguito dell’ispezione è stata inoltre accertata la mancanza dei requisiti necessari all’attività di circolo stabiliti dal DPR 4 aprile n.235, oltre alla mancanza dei requisiti igienico sanitari previsti dal Reg. CE 852/04.

Contestata anche l’occupazione di suolo pubblico abusiva con strutture per la somministrazione, condotta non consentita per i circoli privati. È stata pertanto intimata la chiusura dell’attività così come stabilito da normativa emergenziale e fino all’adeguamento della stessa ai dettami normativi. Della fattispecie sarà redatto rapporto all’autorità competente.