Posti di blocco sulla costa teramana, cinque patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

Su disposizione del Compartimento Polizia Stradale dell’Aquila, agenti della polizia stradale di Teramo, Pineto e Giulianova hanno effettuato, nella scorsa notte, posti di blocco sulla costa nord della provincia, nel tratto della SS 16 che ricomprende i comuni di Giulianova, Tortoreto ed Alba Adriatica.

I servizi sono stati finalizzati ad arginare il fenomeno della guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti che, soprattutto nei fine settimana a cavallo tra il venerdì, sabato e domenica, si ripropongono in maniera evidente tra i giovani che frequentano locali notturni.

Sono stati impiegate nel servizio 4 pattuglie della polizia stradale, che in maniera sia fissa che dinamica hanno percorso la SS 16 fermando e controllando numerosi utenti della strada.

Nel complesso sono state identificate 56 persone e fermati 44 veicoli. Oltre a numerose altre infrazioni contestate ai sensi del Codice della Strada, sono stati 5 gli utenti sanzionati per guida in stato di ebrezza ai quali sono state ritirate le patenti di guida; di questi 3 si trovavano nella seconda fascia con un tasso alcolemico tra  lo 0,8 e 1,5 per cui sono stati denunciati penalmente mentre due, nella prima fascia, con una tasso alcolemico tra lo 0,5 e lo 0,8 per cui è stata contestata la sanzione amministrativa. 

Su 5 persone trovate positive al test per l’alcool, 4 sono giovani nella fascia di età inferiore ai 30 anni e solo uno nella fascia sopra i 50.

Complessivamente sono 70 i punti decurtati dalle patenti di guida. 

Il problema è stato affrontato anche sul tavolo del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è tenuto ieri in Prefettura, con la presenza anche dei Sindaci della costa teramana. Con riguardo al fenomeno, è stata  sottolineata la necessità di attenzionare soprattutto gli adolescenti tra i 14 ed i 17 anni che sembra, attualmente, la fascia di età che più fa uso di superalcolici.