Ponte sull’Ancaranese: il sindaco Panichi scrive alle Province di Ascoli e Teramo

Ancarano. Resta preoccupante la situazione del “ponte sull’Ancaranese” che vede una duplice competenza per la parte marchigiana con la provincia di Ascoli Piceno e quella abruzzese della Provincia di Teramo.

 

Con una nota inviata al Presidente della Provincia di Teramo, al Presidente della Regione Abruzzo e per conoscenza ai pari Enti della Regione Marche, il Sindaco di Ancarano, Pietrangelo Panichi ha dato la disponibilità ad un incontro congiunto al fine di capire il reale stato di fatto della situazione. “Ho provveduto ad inviare una nota sia al Presidente della Provincia Diego Di Buonaventura per capire se sono in corso procedimenti preliminari o definitivi che riguardano le criticità del ponte sull’Ancaranese che collega Ancarano con Ascoli Piceno e Castel di Lama, oltre che essere un importante congiunzione di viabilità con la superstrada Ascoli-Mare”, commenta Panichi.

 

“Comprendo come anche l’Ente Provincia sia in una situazione di difficoltà economica e per questo ho chiesto anche l’intervento della Regione Abruzzo per un sostegno economico per quanto riguarda la parte di competenza abruzzese. Sentirò i Colleghi Sindaci di Confine di Ascoli Piceno e Castel di Lama affinché anche loro possano sensibilizzare quanti di competenza nell’ambito della Regione Marche.

 

Le due Regioni hanno già dato prova in passato di poter cooperare per il bene dei territori di confine pertanto confidiamo in una nuova azione congiunta. Ringrazio il Consigliere Regionale Emiliano Di Matteo che mi ha già comunicato la sua disponibilità a seguire la situazione all’interno della Regione Abruzzo”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.