L’Italia che resiste: il fondo cassa del presidio dell’ATR donato ai colleghi della Betafence

Tortoreto. La cifra potrà anche sembrare minima, irrisoria, ma è un segnale di vicinanza a chi sta vivendo le analoghe difficoltà.

Il bellissimo gesto delle maestranze Atr  di Colonnella (altra azienda alle prese con una difficile vertenza) che hanno voluto dimostrare ieri sera partecipando alla fiaccolata in piazza del Mare a Giulianova, che la solidarietà metalmeccanica non ha confini e non ha pregiudizi.

“A sostegno dei colleghi la RSU ATR”, sottolinea Marco Boccanera, segretario interregionale di Fim Cisl, ” ha  consegnato ai colleghi alle maestranze della Betafence la rimanenza del fondo cassa del loro presidio. La cifra può sembrare ridicola ma ha un valore morale e solidale inestimabile: 70 euro di fondo cassa rimasti dopo un mese e mezzo di resistenza fuori dai cancelli di contrada Valle Cupa.

Settanta euro che fanno la differenza da chi ha a cuore la bella Italia che resiste a prescindere.

I poveri che aiutano i poveri sulla scia di Don Milani: Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia”. Queste sono le tute blu. Tutto il resto è palcoscenico”.