Escherichia coli nelle vongole: scattano alcune limitazioni ad Alba e Martinsicuro

Scattano alcuni accorgimenti per quanto concerne la pesca delle vongole, prima di essere immesse sul mercato, presenti nei tratti antistanti il litorale di Alba Adriatica e Martinsicuro.

 

In poche parole, nelle ultime ore è stato disposto il declassamento delle zone di pesca (da A a B) dopo i riscontri dei campionamenti periodici effettuati dalla Asl, Istituto Zooprofilattico e Cogevo, nelle normali attività di monitoraggio.

 

Nell’ultimo campionamento, infatti, sono stati rilevati dei valori di escherichia coli superiori ai limiti di legge( 490 e 330 i valori accertati lo scorso 5 giugno), ragione per la quale i sindaci di Alba Adriatica e Martinsicuro hanno firmato delle ordinanze  di declassificazione temporanea per quanto concerne la pesca alle vongole. I tratti interessati sono due a Martinsicuro (zona Tronto 1 e Tronto 2) e uno ad Alba Adriatica (Vibrata 1). Declassificazione temporanea, ovviamente, in attesa dei successivi riscontri delle attività di monitoraggio che vengono effettuate con periodicità. L’obbligo principale riguarda la commercializzazione del pescato nelle zone in questione, che andrà effettuata dopo le relative attività di depurazione e dovranno portare l’indicazione da consumarsi dopo la cottura.